Sabato al via a San Miniato la mostra mercato del tartufo

SAN MINIATO – Aprirà sabato 10 novembre 2012 alle ore 11,30 con il taglio del nastro delle autorità, la 42° Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato. Con “l’Oro Bianco” di ottima qualità, e quotato intorno ai 3500 e/kg, il laboratorio dei sapori a cielo aperto più grande d’Italia si pone all’attenzione nazionale con oltre cento eventi ed è pronto ad accogliere centomila visitatori nei tre week end (dal 10 al 25 novembre). Evento anteprima venerdì 9 novembre sarà la quarta edizione di Tartufile. La manifestazione, in programma a Villa Dianella presso Vinci, città natale di Leonardo, si aprirà con l’asta del Tartufo Bianco delle Colline Sanminiatesi il cui ricavato andrà a favore di File, Fondazione Italiana di Leniterapia. Saranno trenta i lotti, che verranno “battuti” secondo la più classica tradizione da Massimo Bartolozzi, celebre antiquario fiorentino. Sarà l’occasione per verificare le quotazioni del Tartufo nell’imminente vigilia della Mostra Mercato. Tra le iniziative di rilievo la mostra “Sguardi dal di dentro”, veri sguardi da Oscar. Le foto di scena del film “Cesare deve morire” di Paolo e Vittorio Taviani diventano una mostra inedita. Gli scatti di Montiroli, fotografo storico dei cineasti di San Miniato, realizzati sul set del film in questa loro “prima” a San Miniato, sono anche speranza e buon auspicio per la notte degli Oscar, dove il film rappresenterà l’Italia dopo aver vinto l’Orso d’Oro al Festival di Berlino. Un campione del mondo per realizzare il monumento al tartufo più grosso del mondo. San Miniato detiene il record del Tartufo più grosso del mondo mai trovato. Fu merito di Arturo Gallerini, detto il Bego e del suo cane Parigi che in una notte d’autunno del 1954 trovarono un tartufo bianco di 2.520 kg., acquistato poi da un commerciante e donato al presidente degli Stati Uniti d’America. Per ricordare questo record, Massimiliano Benvenuti, campione del mondo di ferro battuto forgerà dal vivo con i suoi amici fabbri provenienti da tutta Italia un monumento al tartufo dei record, omaggio a tutti i tartufai e a tutti i cani campioni (appuntamento sabato 10 novembre e domenica 11). Il monumento sarà poi collocato in città e inaugurato alla presenza delle autorità domenica 25 novembre. Un pomeriggio tutto dedicato ai bambini e alle bambine sarà quello di sabato 10 novembre. Ci saranno tanti amici a quattro zampe, provenienti dai principali centri italiani che ogni giorno sono impegnati a salvare l’uomo nelle situazioni di difficoltà estreme o di pericolo, in acqua come in mare o nella neve, oppure sono impegnati a difenderlo nel quotidiano con il loro fiuto. I “Cani campion tra giochi di abilità, intelligenza e agilità intratterranno i bambini. A metà pomeriggio saliranno poi sugli allori le dodici cuoche del Servizio Ristorazione Scolastica che sul palco in un vero e proprio show cucineranno dal vivo e organizzeranno una merenda party per tutti gli intervenuti con i prodotti a chilometro zero. Per i più golosi c’è poi il Chocomoment per conoscere da vicino il cioccolato e assaggiare un tocco di autentica bontà. Incontro con i ragazzi delle scuole  per parlare di bere consapevole. Avvicinarsi al vino con il giusto approccio per apprezzarne le caratteristiche, ma senza esagerare e rimanere in sicurezza. Ne parleranno (sabato 10 dalle ore 9) Massimo Bindi, giornalista e direttore di Vino&Salute, Stefano Ciatti ambasciatore delle Città del Vino, Lorenzo Palazzoli, ambasciatore delle città del vino e oleologo, Maurizio Masini docente presso il dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Siena e Luca Calamai Vice direttore della Gazzetta dello Sport. L’iniziativa è patrocinata anche da Arga Toscana. Oltre cento i produttori che parteciperanno in questo week end, spettacolo assicurato con “L’aperitivo è servito” (alle 12), il Caffè enogastronomico (ore 14) e con il gourmet show con gli chef protagonisti. Le massaie inizieranno la sfida del Tagliolino al Tartufo Bianco e si contenderanno lo scettro di massaia del Tartufo 2012.

By