Sale l’attesa anche a Latina. Tutti a disposizione di mister Sanderra. Maxischermo nel parco “A. Mussolini”

PISA –  Anche a Latina è tutto pronto per la grande sfida. Un primo assaggio di ciò che sarà domani sugli spalti del “Francioni”,  lo si è avuto questa mattina con quasi 500 tifosi assiepati sugli spalti per assistere alla rifinitura mattutina dei pontini.

Partitella a campo ridotto e poi schemi su palla inattiva, senza troppo stress per una rosa che resta a disposizione del tecnico al gran completo.

Le parole di Sanderra. “Non pensiamo di partire da un vantaggio concreto. Se è vero che l’apporto del pubblico può darci una spinta in più, dall’altra parte non possiamo e non dobbiamo giocare per il pareggio. Sarebbe troppo rischioso con una squadra come il Pisa. E poi non è da sottovalutare l’aspetto del caldo: giocare per 120′ potrebbe essere un azzardo troppo grande da prendere. Insomma, giocheremo per fare gol e per questo potrei anche pensare di cambiare qualcosa rispetto alla squadra di domenica scorsa che in avanti non è riuscita a pungere come speravo”.

L’apertura dei cancelli è prevista per le ore 12.30. All’interno dei giardini pubblici di Latina, il parco “A. Mussolini”, sarà predisposto un maxi-schermo per permettere ai tifosi sprovvisti di biglietto di poter assistere tutti insieme all’incontro

Tutti a disposizione di mister Stefano Sanderra che per la finale di ritorno con i nerazzurri ritrova anche Marcello Cottafava che rientra dalla squalifica e Roberto De Giosa che torna dopo l’infortunio che lo ha costretto a saltare la gara di andata. Mister Sanderra schiererà il consueto 4-3-3 con Milani e Bruscagin esterni di difesa. Barraco, il cannoniere della squadra, fungerà da stantuffo sulla corsia di destra, trasformandosi anche in attaccante puro in caso di bisogno. Agodirin e Gerbo sembrano in vantaggio su Jefferson e Danilevicius per una maglia da titolare dal 1′.

.

By