Salernitana – Pisa 1-1. Masucci con un gran gol agguanta un punto prezioso

PISASalernitana e Pisa ripartono con un pareggio (1-1). Djuric porta in vantaggio i granata, Masucci nella ripresa pareggia il conto con un gran sinistro dal limite. Poi il Pisa non sfrutta almeno tre nitide palle gol per portare a casa un successo che non sarebbe stato uno scandalo per quello che si è visto in campo.

di Antonio Tognoli

PRE GARA. Si gioca a porte chiuse per le norme anti Covid. I granata possono contare su una striscia di dodici turni senza sconfitte all’Arechi. L’ultima sconfitta a Salerno è datata 16 settembre per mano del Benevento per 2-0. Il Pisa deve fare a meno di Moscagol infortunato e Marin squalificati, mentre la Salernitana non può disporre di Micai, Gondo e Jallow. Rispetto alla vigilia mister Ventura schiera Billong al posto di Migliorini. Cerci guida l’attacco con Djuric. L’ex Aya schierato nella difesa a tre. Akpro preferito a DI Tacchio. Nel Pisa Varnier torna titolare dopo l’infortunio a Perugia del 4 ottobre scorso. A centrocampo mister D’angelo punta su Siega e Gucher. In attacco Marconi fa coppia con Masucci. Pisa in maglia gialla, Salernitana nella classica casacca granata, stadio desolatamente vuoto. Sei punti dividono le due squadre con la Salernitana che proprio ieri ha compiuto 101 anni. Prima del calcio d’inizio minuto di silenzio per le vittime del Covid.

IL PRIMO TEMPO. La prima occasione della partita è del Pisa. Break di Gucher da destra che di prepotenza supera due avversari, mette in mezzo l’intervento di Vannucchi all’esordio in serie B non è dei migliori, ma Marconi da due passi non ne approfitta calciando addosso all’estremo difensore di Ventura. Sul proseguo dell’azione la palla perviene ancora a Marconi che dal limite calcia alto sopra la traversa. Ritmi del match molto blandi, complici la condizione delle squadre ed il gran caldo. Il primo ammonito del match è Dziczek. Al minuto 22 Siega viene affrontato da Aya e perde l’equilibrio al momento di calciare. L’occasione sfuma, con Vannucchi che può bloccate. Sul capovolgimento di fronte Kiyine ci prova dal limite, ma il suo destro viene deviato in corner, che non ha esito. Al minuto 25 l’arbitro decide di interrompere il match per il gran caldo con un time-out, che sarà effettuato anche nella seconda parte del match. Ma alla ripresa della partita la Salernitana passa. Lombardi brucia sullo scatto Varnier va verso la porta calcia con il destro palla sul palo. Palla recuperata da Kiyine destro deviato da Gucher che termina sulle gambe di Gucher e raggiunge Djuric che sotto misura con il piatto destro mette alle spalle di Gori: 1-0. Pisa sotto di un gol immeritatamente alla prima disattenzione. La formazione di mister D’Angelo reagisce subito conquistando una punizione dal limite sulla quale Pisano svetta più in lato di tutti, ma la sfera termina fuori. Siega è claudicante, è costretto ad uscire con Soddimo che si va a scaldare. Sulla lista dei cattivi per la Salernitana finisce anche Akpro. Gucher impegna Vannucchi su calcio di punizione con palla che termina in angolo. La prima frazione si chiude dopo 3′ di recupero con la Salernitana in vantaggio di una rete.

IL SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa per i nerazzurri entra Soddimo al posto dell’infortunato Siega. La squadra di mister D’Angelo inizia bene conquista un angolo ed ha con Gucher una buona palla per il pareggio. Poi Lisi al 3′ guadagna una punizione dal limite (ammonito Lombardi). La punizione dal limite di Gucher però è respinta dalla barriera. Il Pisa insiste. Lisi e Soddimo sulla sinistra mettono in difficoltà la difesa granata. Al minuto 53 il Pisa trova il meritato pareggio con Masucci che dal limite dell’area arpiona il pallone e con il sinistro “pesca” il sette alla sinistra di Vannucchi: 1-1. Gran gol e pari meritato. La Salernitana cambia due uomini. Ventura inserisce Maistro prima e Di Tacchio poi. L’ex nerazzurro fa duecento presenze in serie B. Nel frattempo Gori con la testa mette miracolosamente in angolo una punizione di Kiyine che aveva colpito il palo. Pericolo scampato questa volta per i nerazzurri. La squadra di mister D’Angelo torna in cattedra con un buon fraseggio sfiorando il gol con De Vitis che però calcia alto prima e poi con una rovesciata di Masucci che termina sopra la trasversale di Vannucchi. Il Pisa c’è. E’ presente. Il Signor Ayroldi concede il secondo time out anche in questa ripresa. Nel frattempo nella squadra nerazzurra due cambi: dentro Vido e Benedetti fuori Pisano e Marconi. Il Pisa ha una grande occasione con un tre contro due che Gucher non sfrutta. Poco prima Vido aveva impegnato a terra Vannucchi con il destro. Al minuto 77 ancora Pisa vicino al gol: cross di Masucci da destra colpo di testa di Vido sotto misura palla di un soffio a lato. Grande occasione per la squadra di mister D’Angelo. Ci crede il giocatore numero 19 che al minuto 79 ci prova ancora con il destro dai 22 metri: palla che sfila ancora di pochissimo a lato con Vannucchi proteso in tuffo. Pinato rileva un acciaccato De Vitis. Sono sei o minuti di recupero. Al 93′ giallo per Jaroszynski. Ma la punizione per il Pisa non ha esito. Intanto Maistro rimane a terra infortunato e Caracciolo mette la sfera fuori. Fair Play in questo finale all’Arechi. Finisce 1-1.

SALERNITANA – PISA 1-1

SALERNITANA (3-5-2): Vannucchi, Aya, Billong, Jaroszynski, Lombardi (58′ Di Tacchio), Kiyine (78′ Giannetti), Dziczek, Akpa Akpro, Maistro, Cerci (54′ Maistro), Djuric. A disp. Russo, Migliorini, Curcio, Galoetafiore, Karo, Lopez, Capezzi. All. Giampiero Ventura

PISA: (3-5-2): Gori; Caracciolo, Varnier, Pisano (68′ Benedetti); Birindelli (83′ Belli), Gucher, De Vitis (86′ Pinato), Siega (46′ Soddimo), Lisi; Marconi (68′ Vido), Masucci. A disp. Perilli, Dekic, Meroni, Ingrosso, Fischer, Minesso, Pompetti, Fabbro. All. Luca D’Angelo.

ARBITRO: Giovanni Ayroldi della sezione di Molfetta

RETI: 29′ Djuric (S), 53′ Masucci (P)

NOTE. giornata di sole, terreno in perfette condizioni. Ammonito Dziczek, Lopez, Birindelli, Akpro, Lombardi, Varnier, Jaroszynski. Angoli 4-4. Rec pt 3′, st 6′.

By