A Saline di Volterra nasce la “Pro Loco Giovanissimi”

VOLTERRA – La Pro Loco Saline ha deciso di dedicare l’attività principale del programma 2018 ai bambini del paese.

Nel 2017 ha presentato alla Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra un progetto finalizzato allo sviluppo delle competenze chiave e di cittadinanza. Il progetto presentato anche alla Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Volterra e alle insegnanti della Scuola Primaria di Saline è stato approvato ed ora è finalmente partito.

L’ attività prevede nel mese di febbraio, tre incontri tenuti dal Prof. Luca Mori filosofo della politica, che collabora con la cattedra di Storia della filosofia dell’Università di Pisa e che da anni progetta e conduce attività di filosofia e di educazione alla cittadinanza nelle scuole di tutta Italia., un incontro con i membri del Consiglio della Pro Loco Saline, attività in classe con le insegnanti e terminerà con l’elezione di un piccolo consiglio di bambini denominato “ Pro Loco Giovanissimi” che affiancherà il Consiglio della Pro Loco e quello della Pro Loco Giovani nelle varie attività sociali, culturali e ricreative che verranno proposte alla popolazione.

La Pro Loco Giovanissimi , che durerà in carica per un anno, avrà un Presidente e dei consiglieri eletti tramite votazione che avverrà al termine del progetto stesso. Successivamente , con scadenza bimensile, avrà a disposizione la sede dell’associazione per riunirsi e parlare di problematiche, proporre attività a loro dedicate . Le loro proposte saranno poi presentate e discusse all’interno del consiglio generale della Pro Loco , il quale ha stanziato una cifra per attuare ciò che i bambini chiedono.

Il “ Presidentino” e il Consiglio saranno presenti a tutte le attività istituzionali dell’associazione.

La scelta effettuata dalla Pro Loco ha lo scopo di avvicinare i bambini al paese e il paese ai bambini, cercare di capire attraverso le loro richieste problemi più grandi a volte sottovalutati e sviluppare nei piccoli il senso di appartenenza ad una comunità e ad un luogo che fa parte della nostra storia, della nostra cultura , che dobbiamo amare e dove vogliamo vivere.

By