Samuele Birindelli, buon sangue “pisano” non mente

PISA – Vittoria importante e tre punti pesanti quelli conquistati dal Pisa contro l’Ascoli, che interrompe l’emorragia dei risultati negativi e permette di espugnare per la prima volta in questo inizio stagione il terreno dell’Arena. Dopo il successo esterno al “Granillo” di Reggio Calabria, con l’Ascoli è il secondo successo in campionato che permette ai nerazzurri di raggiungere metà classifica. È questa vittoria ha senza dubbio un grande protagonista, Samuele Birindelli, il quale subentrato nella ripresa ha realizzato una rete determinante.

di Antonio Tognoli e Maurizio Ficeli

Birindelli è abituato ai gol pesanti. Nella stagione del ritorno in B ne aveva realizzati due tutti decisivi con Pro Patria fuori e Pro Vercelli in casa. Poi nella sua prima stagione di serie BKT rete ininfluente nell’1-3 subito dal Cosenza di mister Braglia, segnando però la rete del momentaneo 3-2 a Cremona. Gara poi finita 4-3 con una rete all’ultimo respiro di Pisano. Birindelli aveva attraversato un momento non facile dopo l’espulsione nel derby con il Livorno nella sconfitta al Picchi per poi riprendersi alla grande. Mancava la ciliegina del gol vittoria in serie B ed è arrivato da parte del figlio d’arte lanciato da mister Rino Gattuso che lo fece esordire nella gara interna con lo Spezia, lanciandolo titolare nella sfida di Coppa Italia a Torino.

Contro l’Ascoli è arrivato il suo primo gol di questa stagione. “Biri-gol” è entrato in area di rigore da destra dopo essersi fatto ben quaranta metri di campo e ha scoccato un tiro in diagonale che ha fatto secco imparabilmente l’estremo difensore bianconero Leali. Birindelli è stato travolto dai compagni e da tutto lo staff in panchina che ha esultato verso di lui per andarlo a festeggiare.

Una vittoria, quindi, che porta la firma di un Pisano Doc che ha il nerazzurro nel sangue e che con questa prestazione ha anche messo a tacere alcune critiche ingenerose subite da lui ma un pò da tutta la squadra e dallo staff tecnico in questo periodo. La squadra ha saputo reagire rispondendo con i fatti. Da sottolineare anche le eccezionali prove di Vido, autore del gol che ha riaperto la gara e di Sibilli, vero funambolo napoletano, che si è letteralmente “bevuto” due avversari che non sono mai riusciti a toglierli la palla.

Squadra che merita un elogio totale ed incondizionato, a cominciare da mister Luca D’Angelo che ha saputo dare una svolta positiva alla gara attuando cambi mirati e decisivi negli ultimi 15 minuti dove la partita è totalmente cambiata. Inoltre da sottolineare la prova maiuscola di Simone Perilli, che con le sue parate determinanti ed il suo incitamento continuo verso i compagni nei momenti difficili della gara, ha permesso alla squadra di rimanere sempre in partita. Bravi tutti incondizionatamente, anche se per noi pisani questo successo costituisce un motivo di orgoglio in più perché la firma in calce l’ha messa proprio un Pisano doc, Samuele Birindelli Cuore di Pisa💙🖤buon sangue non mente!!

La foto sopra è tratta da DAZN

By