San Giuliano. Approvato dalla Giunta il progetto integrato di educazione e istruzione 0-6 anni

SAN GIULIANO TERME – La Giunta comunale di San Giuliano Terme ha approvato il progetto elaborato dall’ufficio Servizi Educativi che sfrutterà i 108.784,41 euro messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione attraverso il fondo nazionale per il Sistema Integrato di Educazione e Istruzione per il 2020: risorse che sono state sbloccate grazie all’approvazione di questo piano dalla Giunta regionale.


Il progetto del Comune di San Giuliano Terme comprende:
– l’abbattimento delle tariffe per la frequenza dei nidi comunali e dei privati convenzionati per gli utenti con Isee inferiore a 20 mila euro.- il mantenimento dei 6 posti in più rispetto ai 48 preesistenti al nido “Mary Poppins” di Ghezzano (intervento introdotto a febbraio 2019).- l’attivazione di un servizio estivo per la prima infanzia al nido “Il Piccolo Principe” di Orzignano per un numero massimo di 50 bambini, nel periodo di sospensione delle attività ordinarie dei nidi e l’abbattimento delle relative tariffe tramite utilizzo di un criterio di progressività in base all’Isee del nucleo familiare.- l’abbattimento delle tariffe per la frequenza delle scuole dell’infanzia private paritarie per gli utenti con Isee inferiore a 20 mila euro.


Il prossimo passo – affermano il sindaco Sergio Di Maio e l’assessora all’istruzione Lara Ceccarelli – è inviare il progetto alla Regione Toscana, poi, se tutto andrà per il meglio, saremo pronti a passare alla fase operativa. Per noi gli investimenti nel mondo della scuola e in generale nelle politiche scolastiche sono prioritari. Con questo progetto vogliamo dare risposte a una fascia delicata come l’utenza dei nidi e delle scuole dell’infanzia, dove deve essere privilegiata la progressività fiscale per non lasciare indietro nessuno nell’accesso a un servizio molto importante per le famiglie, aumentando la qualità del welfare familiare“.

By