San Giuliano Terme. Atto vandalico alla Baracchina. Di Maio: “C’è un progetto di riqualificazione”

SAN GIULIANO TERME – Atto vandalico alla Baracchina a San Giuliano Terme. Arriva una ferma condanna dal Sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio che annuncia anche la riqualificazione dell’intera area.

Abbiamo ben presente la situazione in cui versa la Baracchina del Parco dei Pini – spiega il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio –. Sono ovviamente dispiaciuto per l’atto di vandalismo, che condanno con forza. Ma bisogna dire con chiarezza cosa stiamo facendo per risolvere definitivamente la questione“.

Il locale si trova su area di proprietà del Comune e della Regione e comunque soggetta a uso pubblico.
La Baracchina ha cessato l’attività nel settembre del 2018, mentre un mese dopo è passata in giudicato la sentenza (senza ricorso in Cassazione) che, come Comune, rende ora in grado di recuperare il canone di occupazione non pagato dal concessionari.

“In tutto questo – prosegue il primo cittadino –, il Comune, dopo aver iniziato gli interventi finalizzati alla messa in sicurezza dell’area della Baracchina che subiranno un’accelerazione in seguito a questo atto vandalico, ha concordato con l’impresa di costruzioni Panchetti Immobiliare, che si sta occupando del recupero edilizio dell’ex saponificio Lazzeri, un progetto di riqualificazione del parterre, presentato da Archit Studio, che a breve sarà reso pubblico alla cittadinanza”.

Nel dettaglio, il progetto prevede una nuova pavimentazione, piantumazione di nuovi alberi, la riqualificazione delle balaustre e delle aiuole. In più, due aspetti fondamentali che sveleremo a tempo debito: un parco letterario legato a Percy Shelley e l’approfondimento del tema dell’acqua, che vedrà protagonista anche il manufatto idraulico di via XX Settembre recentemente ristrutturato e restituito alla collettività. Un tema, quello dell’acqua, molto caro ai sangiulianesi e saldamente legato all’identità del nostro comune.

By