San Giuliano Terme. Geofor, disservizi sfalci e potature Le scuse del sindaco Di Maio alla cittadinanza

G

SAN GIULIANO TERME – “Cari concittadini, visto che non lo fa Geofor lo faccio io: vi chiedo SCUSA. E vi chiedo scusa perché anche noi, come amministrazione comunale, siamo stati presi in giro. Immagino bene come vi possiate sentire.

Abbiamo avuto la colpa di fidarci di una comunicazione fatta dall’azienda sull’ormai famosa raccolta straordinaria di sfalci e potature del 2, 3 e 4 aprile. La raccolta è, sì, avvenuta, ma a macchia di leopardo. Molte zone sono state evitate e tutto questo ha generato un fiume di segnalazioni al sottoscritto, agli uffici, e sono state puntualmente inoltrate a Geofor tramite i nostri canali, sia istituzionali che social.

Non ho avuto altra scelta che diffidarli. Ancora.

Con grande amarezza, in questo periodo di emergenza generale, oltre a occuparci di buoni spesa, mascherine e situazioni di necessità collettiva, dobbiamo occuparci anche di Geofor. Passerà.
Oltre alla diffida ci muoveremo anche dal punto di vista contrattuale
.

Più di ogni altra cosa, ci dispiace per la grande mancanza di rispetto che l’azienda ha manifestato nei confronti dei cittadini.

VERGOGNA.

Sergio di Maio, Sindaco di San Giuliano Terme




By