San Miniato, bene nonostante la pioggia la prima della “Mostra del Tartufo”. Grande ressa per Pieraccioni e Conti

SAN MINIATO – La pioggia ha imperversato allungo a San Miniato per la prima domenica della 43^ Mostra mercato del tartufo bianco delle colline sanminiatesi. I visitatori però non sono mancati e specialmente nel tardo pomeriggio, quando il cielo ha dato un pò di tregua, di gente se ne è vista veramente tanta tra gli stand allestiti in tutto il centro storico.

Prima dell’arrivo di Leonardo Pieraccioni e Carlo Conti, ospiti vip di questa edizione, l’evento che ha catalizzato l’attenzione di molti visitatori è stato lo show cooking dedicato al Boccaccio, il grande novellista originario della vicina Certaldo. Fabrizio Mandorlini, capo ufficio stampa della Mostra, ha condotto questa simpatica iniziativa svoltasi nella tensostruttura allestita in piazza del Seminario. Ospiti la conduttrice della fortunata trasmissione gastronomica di Italia 7 ‘Aspettando il Tg’ Annamaria Trossani e Claudia Palmieri, fondatrice di ‘Boccaccesca’ e coautrice, proprio insieme alla Trossani, del libro ‘I cuochi del Decamoron’, ovvero dieci ricette, dieci cuochi per dieci novelle del Boccaccio. Proprio la presentazione di questo libro ha ispirato il tema del cooking show e cioè: “piaceva il tartufo al Boccaccio?”. L’interrogativo, che ovviamente ha avuto risposta positiva, ha poi lasciato spazio allo show di alcuni dei cuochi protagonisti del libro: Beatrice Segoni Borgo San Jacopo – Firenze, Luciano Zazzeri La Pineta – Marina di Bibbona, Deborah Corsi La perla del Mare – San Vincenzo, Sara Conforti Osteria del Vicario – Certaldo, Maria Probst, Cristian e Natascia Santandrea La Tenda Rossa – Cerbaia, Marco Stabile Ora d’Aria – Firenze, Emanuele Vallini La Carabaccia – Bibbona, Gaetano Trovato Arnolfo – Colle Val d’Elsa, Stefano Pinciaroli PS – Cerreto Guidi, e Paolo Tizzanini, Acquolina – Terranova Bracciolini.

Intorno alle 17, 40, con oltre mezz’ora di ritardo, Pieraccioni e Conti sono arrivati a San Miniato. La loro auto ha parcheggiato direttamente sulla piazza del Duomo per poi raggiungere, ovviamente a piedi, il municipio dalle scalinate del Ss Crocifisso. I due artisti sono stati accolti da un vero e proprio bagno di folla, tanto che molto persone sono rimaste fuori dalla sala consiliare, dove il sindaco Vittorio Gabbabini ha consegnato a Pieraccioni il premio ‘Ugo Matteoli’, intitolato al compianto collaboratore della Vegastar (l’agenzia che ha lanciato sia Pieraccioni che Conti) originario di Ponte a Egola (frazione di San Miniato) scomparso giusto un anno fa. “Sono qui in comune – ha detto Pieraccioni per rompere il ghiaccio – perchè mi sposo con il Conti”, scatenando ovviamente le risate del pubblico.

Dopo aver ricevuto il premio, Pieraccioni e Conti sono stati accompagnati in giro per il centro storico. I due artisti hanno visitato vari stand tra cui quello de ‘Lo Scalco’, per poi concludere la loro visita con una degustazione di vini.

Si è archiviato così il primo week-end del tartufo a San Miniato, nella speranza che i prossimi due fine settimana siano anche baciati da un pò di sole. Intanto c’è da registrare il gradimento del pubblico per l’incontro del tartufo con i cibi di strada e per il grande evento culturale promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato a Palazzo Grifoni, dove è esposto l’Autoritratto del Cigoli degli Uffizi nell’ambito delle celebrazioni per i 400 anni dalla morte del grande pittore manierista.

SOTTO LEONARDO PIERACCIONI (foto tratta da mymovies.it)

20131111-091834.jpg

By