San Miniato, tripudio di medaglie per la Canottieri Arno nella prima gara regionale della stagione

PISA – Prima uscita regionale per la sezione canottaggio della Arno: la squadra al gran completo ha infatti partecipato alla regata regionale organizzata sul rinnovato bacino di Roffia a San Miniato, una cassa di espansione del fiume Arno

che, grazie a importanti lavori finanziati da Regione e Provincia, sta prendendo sempre più forma e ben presto assumerà un ruolo importante nel panorama remiero nazionale grazie agli ampi spazi disponibili e alla centralità del luogo. La lunga giornata ha visto competere 420 atleti di 21 società che hanno regatato in 62 gare.

image

La Canottieri Arno si è schierata in grande spolvero portando in gara gli atleti più piccoli (allievi e cadetti), gli atleti esperti (ragazzi, junior e senior) e anche i master, una categoria questa che grazie all’ottimo lavoro societario e allo spirito goliardico dei partecipanti sta dando ottimi frutti.

Nelle categorie giovanili sono saliti sul gradino più alto del podio Francesco Iori e Gabriele Guidi nel singolo cadetti; argento per Alessandro Giannotti (cat. allievi C) e Matteo Piccolomini (cat. cadetti), bronzo per Flavia Trotolo (cat. cadetti), Christian Sterpin e Enrico Traino (cat. allievi B). Argento nel doppio cadetti per Niccolò Fulgaro e Lorenzo Delitala. In queste categorie riservate a ragazzine e ragazzine di 11-12 e 13 anni merita ricordare anche Giulio Tessieri, Valerio Schettini, Marco Turrini, Filippo Rocchi, Andrea Santraguida, Lorenzo Vanni, Matteo Giordani, Leonardo Palla, Nicolò Ciardi e Andrea Cempini, molti dei quali erano infatti al debutto nella loro prima gara ufficiale.

Nella squadra agonistica importanti conferme sono giunte da Emanuele Giarri, reduce dal suo primo raduno con la nazionale di categoria, che ha vinto la gara del singolo junior ed ha ottenuto un ottimo secondo posto nella categoria senior, alle spalle dell’azzurro Borsini della Canottieri Limite. Oro anche per Francesco Gadducci nel singolo ragazzi e nei doppi sempre nella categoria ragazzi per Daniele Sbrana e Stefano Ponziani e per Ferdinando Martirani e Giovanni Belleggia, vincitori nelle rispettive gare davanti agli agguerriti equipaggi della Canottieri Limite e dei Vigili del Fuoco Billi; oro anche nel doppio per Andrea Grassini e Tommaso del Lucchese. Medaglie d’argento per Luca Romani nel singolo senior e nel singolo pesi leggeri, Francesco Gadducci nel singolo junior, Ferdinando Martirani e Arturo Niccolai nel singolo ragazzi così come secondo gradino del podio nel quattro di coppia con Daniele Sbrana, Stefano Ponziani, Giovanni Belleggia e Arturo Niccolai.

Un capitolo a parte va dedicato al settore femminile che anche quest’anno ha iniziato con il piede giusto: oro per Chiara Cianelli e Gaia Fabozzi impegnate nel quattro senza sull’equipaggio misto con Limite e Vigili del Fuoco Tomei vincitrici sull’altro equipaggio misto che vedeva Silvia Terrazzi e Martina Dori in barca con Viareggio e Limite; le stesse atlete si sono misurate anche in gara con equipaggi misti nella difficile specialità del due senza e qui è stata ancora Chiara Cianelli a spuntarla su Martina Dori (argento) e Gaia Fabozzi (bronzo). Due medaglie importanti per Celeste Fogliuzzi, argento nel doppio e bronzo nel singolo ragazze; bronzo nel singolo senior anche per Silvia Terrazzi. Una menzione speciale va agli atleti master che nonostante il ridotto impegno dedicato agli allenamenti hanno saputo conquistare un argento con Paolo Arnò nel singolo e un buon quarto posto nel doppio senior con Marco Massei e Francesco Bigagli.

Dopo questo primo “rodaggio”, i preparativi si concentreranno ora sulla gara nazionale di Piediluco dove scenderà in campo il gotha del canottaggio italiano.

By