San Rossore, domani si torna in pista nel segno di Laghat

PISA – Un’altra domenica di corse nel fantastico scenario dell’ippodromo pisano, inserito nel parco naturale di San Rossore. Sette corse, 56 partenti tra cui Laghat, il mitico cavallo cieco.

Nel premio Dordone i 3 anni si affrontano sui 1.500 metri alla ricerca della prima vitoria in carriera. Milticolours ha esordito non male ma dovrà vedersela con Douce Ambition. Corsa resa incerta dai debutti italiani di G Man, Amost Famous e St Vincent, questi ultimi due legati da rapporto di scuderia per Paolo Favero e destinati in seguito alla carriera ostacolistica.

Il premio Lionello Barsotti è una condizionata, sempre per i tre anni, sulla distanza dei 1.300 metri. ALlatan Blaze, pur ancora maiden, è il cavallo da battere. Ci proveranno anche Punta di Diamante e Il Presuntuoso ma tutti potrebbero essere messi d’accordo da Kanz, che debutta in Italia e che dopo aver vinto una maiden a Leicester è stata portata dal suo ex allenatore Mick Channon a correre, pur senza esito positivo, una listed a Chantilly.

In chiusura di giornata la Tris Straordinaria della domenica è stata abbinata al premio Massimiliano Losi, handicap sui 1.200 metri. Rrio Magno è sempre regolare in questo tipo di corse. Golden Acclamation e Tony Wind due possibili alternative in una corsa veramente complicata da leggere.

Durante la giornata ci sarà la proclamazione del vincitore del concorso per scegliere l’artista che realizzerà il drappo per il Palio Ippico dei Comuni della Provincia di Pisa

20140118-223617.jpg

By