San Rossore, il giuramento dei Cavalieri di Tramontana

PISA – Domenica 26 gennaio sul prato della Sterpaia nel Parco di San Rossore la tradizionale cerimonia di giuramento dei Cavalieri della Parte di Tramontana.

L’evento si è collocato nell’ambito della ventitreesima Cavalcata di Sant’Antonio Abate organizzata dal Parco, nel contesto dei festeggiamenti per Sant’Antonio Abate, protettore degli animali.

Al termine della cavalcata, cui ha partecipato anche una delegazione della parte boreale, si è svolta la benedizione degli animali, officiata dal parroco di Barbaricina e San Rossore don Claudio Bullo e la consegna di panini benedetti a tutti gli intervenuti.

Alla conclusione della benedizione i Cavalieri della Parte di Tramontana, che hanno fatto da cornice a tutto l’evento con i propri costumi storici, hanno pronunciato il proprio giuramento dinanzi al Generale di Parte Matteo Baldassari, alla presenza del Cancelliere Generale Vito Ardito, degli Anziani Consiglieri Cerrai e Lazzeri, di tutto il Comando, dei Magistrati Boreali dei gruppi armati e di numerosi intervenuti. Infine il Comando ha consegnato delle pergamene di riconoscimento all’Ente Parco di San Rossore, a don Claudio Bullo e ad Antonio Di Sacco per la collaborazione nella riuscita dell’evento.

Il Generale di Tramontana ha sottolineato come il giuramento dei Cavalieri, giunto alla sua sesta edizione, sia un cresciuto negli anni, grazie alla disponibilità degli organizzatori dell’annuale cavalcata di sant’antonio abate, e sia uno degli eventi principali del calendario civile della parte, volto a divulgare e radicare il Gioco del Ponte sempre di più sul territorio. Al termine dell’evento, a conclusione della giornata dedicata ai cavalieri, oltre cento sostenitori boreali hanno partecipato al pranzo organizzato dal Comando.

By