Santa Bona, Pisa festeggia la patrona delle hostess

PISA – Anche le hostess hanno la loro santa protettrice, proclamata tale da Papa Giovanni XXII nel 1962: è Santa Bona vissuta nelel XII secolo.

La santa pisana intraprese numerosi pellegrinaggi verso Santiago de Compostela, diventando una guida spirituale per i fedeli. Per questo suo ruolo di accompagnatrice è diventata patrona delle hostess. E dal 2013, oltre al premio internazionale Santa Bona, andato quest’anno alla sezione di Pisa dell’associazione Cattolica Internazionale al servizio della Giovane, c’è un riconoscimento alla hostess che si è distinta durante il servizio ai passeggeri.

L’anno scorso a vincere fu Alessandra Cassol, responsabile di volo sul medio raggio di Alitalia che aveva assistito personalmente una passeggera durante il parto in aereo. Quest’anno, invece, è stata premiata l’hostess Alitalia Stefania Andreucci. La hostess, questa la motivazione, in seguito alla “costante attività di volontariato svolta in strutture ospedaliere infantili torinesi è stata più volte impegnata nell’accompagnare alcuni pazienti in voli sensibili sotto il profilo umanitario gestendo con professionalità, competenza e ricercata sensibilità il delicato viaggio di questi piccoli passeggeri Alitalia”.

Stefania Andreucci inizia l’attività di assistente di volo in Air One nel 1996, a Roma; nel 2004 viene nominata Coordinatrice di base a Torino. E’ responsabile di cabina sui voli di medio raggio. Con la fusione tra Air One e Alitalia continua l’attività di gestione degli assistenti di volo a Torino. Dal 2011, nel tempo libero, svolge attività di volontariato nell’associazione Abio. Nello specifico, assiste e si prende cura dei bambini malati, principalmente presso l’ospedale pediatrico Regina Margherita. Ha accompagnato più volte i piccoli pazienti su voli che li portavano a visite mediche specialistiche o ricoveri.

20140530-131940.jpg

By