Santa Croce sull’Arno, cerca di modificare la patente ma viene scoperto

SANTA CROCE SULL’ARNO – Un 35enne di Santa Croce sull’Arno è stato denunziato dalla polizia municipale del suo paese per ricettazione e guida senza patente.

L’uomo, fermato e controllato da due agenti donna, ha mostrato una licenza di guida all’apparenza reale ma in realtà falsa: la scheda era originale, ma era stata alterata con l’inserimento dei suoi dati anagrafici e date di fantasia di rilascio e scadenza. Le due agenti si sono insospettite da alcuni atteggiamenti di insicurezza del conducente e hanno effettuato un controllo sul database della motorizzazione, alla quale risultava che lui non avesse mai conseguito la patente. Il documento è stato sequestrato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria: fa parte di una partita di documenti rubati in bianco alla Motorizzazione di Taranto.

Dietro c’è verosimilmente una organizzazione che utilizza documenti originali rubati in bianco per fornire di una patente falsa ma con tutte le sembianze di una vera coloro che non hanno e non vogliono conseguire una patente regolare.

Il comandante Sandro Ammannati spiega che si tratta della ventunesima denuncia nel 2013 per guida senza patente e che anche in altri casi l’illecito è emerso a seguito di esibizione di una patente falsa. “È però la prima volta per il nostro Comando – precisa Ammannati – che la patente in questione è una patente italiana alterata sulla base di un modello genuino provento di furto. A seguito della vicenda, stiamo intensificando i controlli mirati onde verificare e, si spera, escludere, che la nostra zona possa essere interessata dallo smercio di altre patenti false facenti parte di quella consistente partita di documenti rubati”.

Fonte: www.gonews.it

20131118-135519.jpg

By