“Sant’Ermete 2020”: Presentato il masterplan della riqualificazione del quartiere pisano

PISA – Nella mattinata di mercoledì 24 luglio, l’assessore all’urbanistica, Ylenia Zambito ed il direttore di APES, Giorgio Federici hanno presentato il masterplan per la riqualificazione del quartiere di Sant’Ermete.

«Il piano rappresenta l’idea che è stata progettata e che, complessivamente, si concretizzerà nel 2020: i 216 alloggi fatiscenti lasceranno spazio a 256 moderne abitazioni. Il costo totale del progetto è di oltre 20 milioni di euro: ad oggi, l’amministrazione ha beneficiato di 15 milioni di euro (10 milioni dalla Regione e 5 milioni dallo Stato), somma che copre i 2/3 dell’intervento» – ha dichiarato l’assessore Zambito.

Il progetto prevede la demolizione degli appartamenti popolari del quartiere e lo spostamento delle famiglie in due edifici “volano”, composti di 48 appartamenti situati in via Socci. Entro l’estate del 2014 gli edifici saranno completati e, dopo il collaudo, si potrà procedere al trasloco delle famiglie e alla demolizione delle precedenti abitazioni. Gli attuali 18 edifici diventeranno 7 ed avranno a disposizione anche un ampio spazio di verde: «abbiamo deciso di operare facendo in modo che la piazza, storicamente luogo di aggregazione, potesse vedere la luce per prima.

Saranno circa 70 i posti auto che verranno creati ed inoltre, da 350 mq si arriverà ad oltre 10.000 mq di verde». Un percorso partecipativo che verrà discusso con gli abitanti del quartiere e della città: a settembre è previsto un consiglio comunale aperto alla città per presentare nel dettaglio il masterplan, ragionare sulle funzioni e l’organizzazione della strutturazione. Nelle idee generali c’è la costruzione di una ludoteca, di un’area fitness, un’area giochi per i più piccoli, un percorso pedonale e degli orti sociali.

«Gli appartamenti saranno funzionali ed energicamente all’avanguardia: si calcola che, per un appartamento medio, quindi di 65 mq, il consumo di energia avrà un costo di 400 euro l’anno» – ha spiegato l’assessore alla casa.

«La gara per il progetto preliminare sarà di tipo europeo ed i progetti saranno integrati nel nucleo di APES che sta lavorando al progetto definitivo. Il Comune, Apes e la Regione Toscana avevano istituito un tavolo tecnico per il finanziamento e la riqualificazione di Sant’Ermete: questo masterplan – ha dichiarato il direttore di Apes, Giorgio Federici – chiude il lavoro preliminare e va a consolidare il finanziamento di 10 milioni di euro ricevuto dalla Regione. L’attenzione al verde è stata ed è un aspetto fondamentale nel sistema di riqualificazione e nel riassetto urbanistico del quartiere».

«Il nostro obiettivo è qello di mettere da parte, negli anni, le risorse del piano operativo di reinvestimento per le nuove costruzioni: accantonando 1 milione di euro all’anno avremo le risorse necessarie per il programma. Pisa è la prima in Toscana che decide di intraprendere una riqualificazione con questo schema – ha affermato la Zambito – seguendo e rispettando quelle che sono state le dichiarazioni degli abitanti del quartiere».

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Pisa

20130724-161252.jpg

You may also like

By