Sant’Ubaldo ai nastri di partenza: dal 15 al 17 maggio tante novità e spettacoli lungo le rive dell’Arno

PISA – Per la città di Pisa Sant’Ubaldo è la festa per eccellenza, una volta la festa durava una settimana, la cosiddetta “Settimana alle Piagge”, era l’unico evento primaverile in cui si aveva l’occasione di “andar per bancarelle” e in attesa dei festeggiamenti di S. Ranieri di giugno era l’occasione per assaporare “i croccanti e brigidini”

insomma una grande festa di primavera che richiamava gente da ogni dove, da qualche anno la festa ha subito una contrazione temporale, ma la volontà di gestori e del Comitato per i festeggiamenti si augura di poter includere due fine settimana. La Fiera di Sant’Ubaldo ha origini antiche, e richiamava nei tempi passati folle di pellegrini. La ricorrenza religiosa si accompagna a manifestazioni culturali, sportive, musicali, e alla tradizionale Mostra Mercato del Fiore.

image

Pisa, e meglio il Viale delle Piagge, uno dei polmoni a verde più suggestivo di Pisa si riempirà come ogni anno dei colori e dei profumi della primavera, le colorate armonie della natura trasformeranno il suggestivo vialone in un grande giardino fiorito, è un’occasione per promuovere in modo festoso e concreto la cultura del verde e della natura.

Quest’anno la manifestazione si è ulteriormente arricchita, i principali protagonisti dell’evento saranno le aziende ortoflorovivaistiche che esporranno piante, sementi, attrezzature e pubblicazioni per il giardinaggio e la coltivazione dell’orto, ma anche spettacoli, inconti con lo sport, e la cultura, novità di quest’anno le visite guidate a cura di Le Domeniche Pisane “Sempr’allegri e mai ‘ontenti: passeggiando sulle Piagge tra storia, folklore, arte e archeologia industriale”. Ritrovo presso il bar Salvini sia sabato sia domenica alle 14:20. Per info e prenotazioni chiamare il 3887551474 o scrivere a ledomenichepisane@gmail.com

L’area espositiva sarà affiancata da affascinanti allestimenti floreali e numerose iniziative, saranno oltre 150 gli espositori, tra hobbisti, artigiani, aziende agricole e floricoltori provenienti da ogni parte d’Italia. Grande la soddisfazione degli organizzatori per le presenze degli scorsi anni: “Il nostro è ormai un pubblico affezionato che riconosce in S. Ubaldo un momento unico dove non solo è possibile trovare piante rare e difficilmente reperibili altrove ma anche l’occasione per accrescere la propria cultura e condividere la passione per il verde e il giardino.

on mancheranno momenti di intrattenimento e spettacolo organizzati dal Comitato dei Festeggiamenti di S. Ubaldo, che in simbiosi con il mercatino, con le bancarelle di piante e fiori, ma anche di prodotti artigianali e gastronomici, esposte lungo gli argini del decantato fiume pisano, saranno, per tutti coloro che visiteranno la fiera, una buona occasione per godersi il sole e la bella stagione tra i profumi della natura.

Sant’Ubaldo era la festa delle fioriture, del vivaismo e delle produzioni eno-gastronomiche, ebbene questo tornerà ad essere per la 36° l’edizione in programma dal 15 al 17 maggio. Per informazioni è attivo il sito www.alteregofiere.com e su Facebook il gruppo interattivo FESTA SANT’UBALDO PISA SETTIMANA DEL FIORE in ogni caso è possibile telefonare ai numeri 333.4317972 – 333.3405845 – 347.3801103 e mail: info@alteregofiere.com

By