Sapienza, Ateneo: “Il Ministro è a conoscenza da tempo”

PISA – L’Università di Pisa ha consegnato già nei mesi scorsi al Ministro dei Beni Culturali, Lorenzo Ornaghi, una relazione dettagliata redatta da tecnici e nella quale si era “accertato una situazione preoccupante del Palazzo della Sapienza”.

Lo rivela una nota dell’ateneo nella quale si precisa che “le scosse di terremoto dello scorso maggio hanno imposto ulteriori verifiche sulle strutture murarie, le pareti e i solai, da cui è poi derivata la richiesta da parte dell’Università di un sopralluogo ai vigili del fuoco” che ha poi determinato la chiusura dell’edificio. “Le indagini svolte dagli ingegneri e dai tecnici dell’ateneo – prosegue la nota universitaria – sono state intensificate dopo la chiusura del palazzo, anche con l’utilizzo di tecniche che permettono analisi di dettaglio, quali il laser-scan e il georadar, e con il monitoraggio costante sulle principali lesioni evidenziate. Già un’ispezione sulle parti libere del Palazzo evidenzia comunque un’inclinazione del pavimento nella zona di ingresso della Biblioteca Universitaria mentre le verifiche statiche preliminari eseguite sugli orizzontamenti in corrispondenza della stessa hanno manifestato una palese situazione critica riguardo il livello di sicurezza delle travi rompitratta e delle orditure secondarie”. Infine, l’ateneo “continuando con la linea di massima disponibilità e collaborazione istituzionale avuta fin dall’inizio” è pronto “a mettere a disposizione del ministero, come già fatto in questi mesi in diverse occasioni, tutta la rilevante documentazione tecnica prodotta e a coordinarsi con i tecnici
individuati dal ministero per programmare ulteriori e più approfondite verifiche”.

You may also like

By