Sciopero clima, il Sindaco di Pisa Michele Conti: “Bene la manifestazione dei ragazzi, spero non venga strumentalizzata da qualche politico in cerca di visibilità”

PISA – Il Sindaco di Pisa Michele Conti interviene sulla manifestazione tenuta anche a Pisa in occasione dello sciopero globale del clima

“Sono molto contento della riuscita della manifestazione partecipata da tanti ragazzi pisani in difesa dell’Ambiente. Un tema che deve finalmente vedere tutti impegnati nella stessa direzione, quello della sostenibilità del pianeta nel quale viviamo e nel quale anche le future generazioni hanno diritto di vivere senza dover pagare le conseguenze di scelte sbagliate e dalle quali non si può tornare indietro. Come Amministrazione siamo tutti impegnati a lavorare nella piena consapevolezza che saremo giudicati dai pisani sulla base delle cose realizzate e non per le dichiarazioni rilasciate cui non saranno seguiti fatti concreti.

Provo a indicare alcune delle azioni già attivate in questo primo anno di governo.

In merito al tema della riduzione delle emissioni di Co2, stiamo lavorando per un uso sempre più diffuso di mezzi di trasporto alternativi all’auto. I recenti dati, raccolti da Legambiente e Fiab per quanto parziali, dicono che in centro città tante persone già si muovono a piedi e in bici, anche se bisogna ancora lavorare per incrementare l’uso dei mezzi pubblici. Stiamo incrementando l’uso delle bicilette CicloPi che a aumenteranno il numero delle stazioni in città, abbiamo finanziato i lavori per la pista ciclabile da Pisa a Marina di Pisa e della passerella ciclopedonale da Riglione a Cisanello.

Dal punto di vista urbanistico stiamo progettando una linea di tramvia dalla stazione a Cisanello che potrà essere una soluzione al traffico, e stiamo impostando il nuovo piano strutturale d’area attenti al principio del consumo di suolo minimo, che tende a zero.

Sul tema aree verde, nonostante Pisa sia già una città con una grande quantità di parchi urbani, come testimoniano i tanti riconoscimenti ricevuti in questi anni che ne attestano la reale consistenza e qualità, stiamo lavorando per la sostituzione del patrimonio arboreo, anche al fine di consentire una maggiore emissione di ossigeno nell’atmosfera rispetto ad ora.

Proprio in questi giorni abbiamo dato il via all’esproprio di altre aree per ampliare il Parco di Cisanello che sarà un altro polmone verde della città, finalmente fruibile da tutti.

Questa estate, inoltre, abbiamo emanato l’ordinanza Plastic free sulle nostre spiagge con controlli severi sul Litorale da parte della nostra Polizia Municipale.

Proprio in questi giorni di riapertura delle scuole, infine, la comunità degli studenti, le famiglie e il personale docente, avrà potuto infine verificare i nostri interventi nel patrimonio scolastico cittadino tesi all’efficientamento energetico, con sostituzione degli infissi in diverse scuole comunali tra cui la scuola dell’infanzia “Montessori”, il nido al Cep, la scuola primaria De Sanctis, quelle dell’infanzia “Haring” e “Capitini” e la scuola primaria “Don Milani, per un totale di oltre 200mila euro di investimenti.

Sono poi in scadenza due bandi per l’assegnazione dei lavori di efficientamento energetico in altri due complessi scolastici (scuole Gamerra e Battisti – Gianfaldoni). Infine il nostro impegno si è anche concentrato su altri ambiti, come ad esempio la progressiva sostituzione dell’attuale illuminazione pubblica con impianti a led, maggiormente performanti e che permettono un netto risparmio energetico.

Ho voluto fare una breve elencazione di attività già realizzate e in corso di realizzazione proprio per confermare che il tema ambientale è tra le priorità di questa Amministrazione, trasversale a tante competenze.

Su questa strada continueremo a lavorare impegnando risorse e energie. Siamo naturalmente disposti a una verifica di quanto stiamo facendo con le nuove sensibilità che anche dalla manifestazione di oggi possono essere emerse.

Mi auguro però l’entusiasmo che ha determinato questa mobilitazione, a Pisa come nelle altre città d’Italia, non finisca per diventare occasione per la solita rissa politica o, peggio, per essere strumentalizzata da qualche politico in cerca di visibilità”.

By