Scoperta una piccola fabbrica del falso. Polizia Municipale a lavoro.

Pisa – Sgominata una piccola fabbrica del falso: dopo giorni di pedinamenti a sospettati di trasportare e smerciare oggetti contraffatti, gli agenti di via Battisti hanno trovato in un appartamento tutto l’occorrente con cui veniva falsificata la merce. In particolare macchine da cucire e una pressa con cui venivano attaccate ai capi di abbigliamento le etichette false di alcuni dei marchi più famosi come Gucci, Louis Vuitton, Armani, Prada, Nike, Adidas, Fendi, Liu Jo, Napapijri, Ralph Lauren. Sequestrati decine di capi tra borse di pelle, cinture, foulard, maglie, pantaloni e altro. 

L’investigativa è ancora in corso per capire tutte le responsabilità, l’appartamento è sotto sequestro per le indagini. Si tratta del secondo opificio scoperto e sgominato in poco tempo: l’obiettivo strategico è risalire la filiera del falso per colpire a monte. Si unisce agli oltre 100 sequestri di merce fatti dall’inizio dell’anno (4 di questi negli ultimi due giorni), soprattutto lungo l’asse centrale dalla stazione alla zona Duomo.

Inoltre negli ultimi tre giorni la Polizia Municipale ha: sventato un furto in zona Duomo, ha elevato due sanzioni da 500 euro per durc irregolare, ha sequestrato un veicolo senza assicurazione e multato il guidatore perché oltretutto senza patente (in arrivo una sanzione salatissima fino a 15mila euro), e fatto 197 multe per infrazioni al codice della strada, di cui 35 a veicoli che cercavano di entrare in Ztl contromano per eludere i varchi elettronici

By