Scuola, utilizzo obbligatorio delle mascherine in classe?

PISA – Il nuovo anno scolastico inizierà il 1 settembre probabilmente con l‘obbligo della mascherina in classe durante le lezioni.

di Maurizio Ficeli

Il commissario straordinario Arcuri nella conferenza stampa di riepilogo dell’andamento epidemiologico dei giorni scorsi aveva già accennato a questa possibilità sempre più probabile e rafforzata dagli articoli e anticipazioni del giornale “La Repubblica“.

Mascherina che potrebbe essere abbassata durante lo svolgimento delle interrogazioni, qualora la distanza con l’insegnante fosse di almeno due metri. Non sarà obbligatoria invece la mascherina peer i bambini della scuola d’infanzia. Niente guanti in classe, ma l’igienizzazione delle mani dovrà essere costante durante la giornata.

Si prevedono inoltre ingressi scaglionati, ogni mezz’ora, a gruppi e classi fino a 15 alunni che si alterneranno fra scuola e lezione a distanza con la didattica on line che inevitabilmente potrebbe proseguire.

Il rapporto tecnico scientifico verrà presentato ai vertici del Ministero, poi dovrà essere oggetto di confronto con i sindacati e infine la commissione guidata dal Prof. Bianchi – il cui mandato scade il 31 luglio – declinerà le norme di comportamento per le scuole, rispetto alle proposte presentate che al momento sono idee non ufficiali. Naturalmente questo è lo scenario in cui si ipotizza un rientro a scuola “normale”, in cui l’emergenza sanitaria sia sotto controllo.

Scontato in queste condizioni dover ripensare la didattica, perché si dovranno formare piccoli gruppi. Le lezioni potranno anche essere più corte: 45 minuti anziché la canonica ora, impiegando anche il sabato nelle scuole in cui c’è stata finora la settimana corta.

Per gli studenti delle scuole superiori il rientro sarà subordinato al recupero delle insufficienze assegnate nella valutazione finale dell’anno scolastico 2019/20.

By