Scuole in movimento, circa 3000 bambini coinvolti

PISA – L’educazione e la promozione di uno stile di vita sano entra nelle scuole con il progetto “Pisa città che cammina”, attivo da anni e che coinvolge 88 classi elementari e 28 sezioni di scuole dell’infanzia per un totale di 2900 bambini pisani.

Il programma 2018 delle iniziative organizzate da Uisp, Comune di Pisa, Società della Salute, Aoup, Asl e Regione, è stato presentato giovedì 1 febbraio, nella sala Regia del Comune di Pisa. Alla presenza del sindaco Marco Filippeschi, del responsabile del progetto Verter Tursi, e delle rappresentanti degli istituti scolastici pisani. “Promuovere stili di vita sani fin dalla giovane età è molto importante – ha commentato il primo cittadino – questo progetto insieme a “Pisa città che mangia sano” e agli investimenti per aree verde, aree fitness e piste ciclabili cambiano il modo di vivere la città e la visione del futuro». Infine Verter Tursi ha ricordato che oltre ai progetti rivolti ai più piccoli, “Pisa città che cammina” «organizza iniziative per anziani, nei quartieri con i CTP, camminate in città e nel parco»

La finalità è promuovere stili di vita attivi nel quotidiano ed il camminare come modalità di movimento importante per una vita più lunga ed in buona salute. Tra gli obiettivi per i più giovani: contrasto al fenomeno dell’obesità infantile, che in Italia negli ultimi anni è diminuito del 13% ma rimane uno dei problemi maggiori per la sanità pubblica; l’acquisizione e il consolidamento degli schemi motori di base; il rafforzamento dell’autonomia e dell’autostima; il potenziamento delle capacità espressiveCosa prevede il progetto “Pisa città che cammina” per le scuole: attività in tutti gli istituti comprensivi di Pisa con 30 operatori tra medici, nutrizionisti e insegnanti di scienze motorie; il pedibus: percorsi pedonali protetti da casa e scuola con i bambini accompagnati nel loro percorso a piedi (4 linee a Porta a Lucca con 40 alunni coinvolti)

By