Il secco no di Ringhio a Mian: “Mai con i romani”

PISA – Mister Rino Gattuso ha detto no ad un suo possibile ritorno all’ombra della Torre.

Contattato telefonicamente dall’imprenditore pisano Maurizio Mian, Ringhio ha confermato la sua posizione. Niente ritorno in panchina con questa proprietà. Ed intanto il tifo nerazzurro insorge ed è tutta con l’ex campione del mondo. Ieri sera la protesta davanti all’Ac Hotel di Pisanova ha costretto il Questore Alberto Francini ad annullare la gara amichevole con il Celta Vigo per ordine pubblico, in una serata che doveva essere di festa e che si è trasformata invece in una malinconico mercoledì di agosto, con qualche tifoso che ha assistito all’interno dell’Arena Garibaldi alla seduta di allenamento del Celta Vigo e alla successiva partitella in famiglia degli uomini di Barizzo.

La situazione si fa delicata. La dirigenza ieri pomeriggio era tutta a Cesena dove sono stati varati i calendari 2016-17  della prossima serie B. In Romagna il Pisa era rappresentato dall’Avv. Tambone e dal figlio di Fabio Petroni, Lorenzo. Mian non è riuscito nell’intento di convincere Gattuso a tornare e la sua posizione di presidente onorario potrebbe durare ancora poche ore.

Con il non ritorno di Gattuso, resta da sciogliere il nodo allenatore e. In pole ci sono Zdenek Zeman, Gianluca Atzori, Leonardo Menichini. Intanto i giocatori (i fedelissimi di Ringhio) stanno meditando sul loro futuro ed il primo a fare le valigie già da oggi potrebbe essere Gennaro Scognamiglio destinazione Novara a rinforzare la difesa piemontese di mister Boscaglia.

By