Seconda categoria. Cep – Tirrenia 1-2. I litotanei approdano agli spareggi. Cep, è tanto il rammarico!

PISA – Il Cep si arrende al 139′ al Tirrenia (2-1) dopo i tempi supplementari. I litoranei accedono così agli spareggi promozione. C’è però molta amarezza in casa Cep per questo risultato.

“In anni di calcio, di stadi e di campetti di provincia, dai Mondiali FIFA, passando per la Champions League, fino ai dilettanti UISP ed AICS, mai e poi mai nella storia del calcio si era visto assegnare cinque minuti di recupero nel secondo tempo supplementare – dice Roberto Cini dirigente Ceppino – poi diventati addirittura sette. Che sommati ai due del primo tempo, i cinque della ripresa, i due del primo supplementare e i sette del secondo “additional time” fanno la bellezza di 136 minuti complessivi. Sfidiamo chiunque ad aver mai visto una roba del genere. È successo oggi, prima assoluta nella storia della storia dell’umanità, al campo “U. Taccola” di Uliveto Terme”, conclude Cini.

Al Cep bastava un pareggio per approdare allo spareggio,l e pareggio si stava realizzando. In vantaggio a metà primo tempo con Cantini (freddo dal dischetto, mano in area di un difensore biancoverde), ripreso dopo sette minuti da Percivalle. Nella ripresa CEP in dieci (doppio giallo a Di Marco), ma col cuore e con la grinta e un paio di interventi del portiere Michelotti strepitosi, i ragazzotti la stavano portando in fondo. Poi il recupero mostro di cui sopra. Al Tirrenia va riconosciuto che forse, dal punto di vista atletico, stava un po’ meglio del CEP, condizione amplificata poi dalla superiorità numerica. Ma il cuore del CEP stava riuscendo nell’impresa. Finchè, al 139′ ancora Percivalle regalava la vittoria e il passaggio del turno ai litoranei.

“Complimenti al Tirrenia, ma la giornata di oggi resterà una pagina nera nella storia del calcio. Intendiamoci, non ce l’abbiamo col Tirrenia, il cui 1-2 se fosse arrivato nei tempi “umani” non avrebbe fatto gridare allo scandalo. Ma al 136′ non esiste né in cielo né in terra. Pazienza, ci riproveremo il prossimo anno, la Stagione è stata comunque da incorniciare, partiti con l’obiettivo della salvezza ed arrivati a giocarci la promozione in Prima Categoria. Concetti ripresi dal Vicepresidente Lapo Arrighi: “Io credo che al di là dell’arbitro, che è stato scandaloso, sia per le varie espulsioni che per il maxi recupero dato ingiustamente, devo fare i complimenti a questi ragazzi e all’allenatore Rossano Michelotti e credo sia doveroso estendere i ringraziamenti a Roberto, Simone, Marco, “Zacca”, Mario, Lido, Nicola e tutto il resto dello Staff, per la passione ed il cuore e l’affetto con cui hanno gestito tutta la squadra e la stagione . Avete tutti la mia stima ed i miei ringraziamenti per avermi dato la possibilità di entrare a fare parte di questo gruppo. Mi avete dato la possibilità di vivere questa meravigliosa avventura. Un ringraziamento particolare ai ragazzi che – pur non prendendo un euro di rimborso – si sono impegnati al massimo, veramente da ammirare, siete un esempio per tutti. Orgoglioso di voi e sempre Forza Cep”.

Parole a cui si associa il Presidente Simone Scudeller che aggiunge un ringraziamento alla Polisportiva La Cella e a Luciano Sorrentino che ci hanno ospitato tutta la stagione nel loro impianto per le partite casalinghe, nonché a Pisa Storms Football Americano per gli allenamenti. Ci sono tutti gli ingredienti per riprovarci la prossima stagione” – chiosa il Direttore Roberto Cini “una settimana di riposo per ricaricare le batterie e poi ci vediamo subito per la programmazione della stagione 2019 – 2020”.

By