Seconda Divisione, Girone B, Tuttocuoio-Foggia 2-2. Quarto pari stagionale per i neroverdi

SANTA CROCE SULL’ARNO – Quarto pareggio consecutivo per il Tuttocuoio di mister Alvini, squadra mai doma, capace di riacciuffare il Foggia a pochi minuti dalla fine del tempo regolamentare.

Dopo il vantaggio iniziale di Di Giuseppe, ad inizio ripresa Cherillo ha anche la palla del raddoppio, poi però grazie a due rigori (generoso il primo) il Foggia passa in vantaggio e serve Mariani per rimettere le cose al posto giusto. Domenica 6 ottobre trasferta in casa del Vigor Lamezia primo, la classifica ancora resta apertissima, soprattutto per ciò che concerne la lotta salvezza.

Tutto confermato per i neroverdi: difesa a quattro, mediana a rombo e Di Giuseppe a fare da supporto al duo d’attacco Ferretti-Cherillo. Il 3-4-3 foggiano appare pronto in avanti, meno in fase di ripiegamento.

Pochi minuti e il Masini può già festeggiare: Salzano imbecca Ferretti spostato a sinistra (6’), la palla arriva in qualche modo a Di Giuseppe posizionato al limite che a tu per tu col portiere ospite insacca il vantaggio. Bel gol e partita che sembra poter andare in discesa ed invece il Foggia c’è. Le scorribande di Cavallaro scombinano spesso la difesa neroverde. Al quarto d’ora (16’) Venitucci impegna Bacci che si rifugia in corner; quattro minuti (20’) e Giglio sullo sviluppo di una punizione di seconda mette sul fondo di poco. La pressione ospite inizia a far male e al 33’ solo la buona sorte, evita il pareggio: la palla carambola tre o quattro volte tra i giocatori schierati davanti a Bacci, poi alla fine, la difesa del Tuttocuoio spazza per un niente di fatto. Il Foggia sembra sul punto di colpire, ma prima della fine (40’) è il Tuttocuoio a sprecare l’occasione del raddoppio con Ferretti.

Nella ripresa formazioni confermate e Tuttocuoio subito vicinissimo al 2 a 0: Giannattasio va via a destra (1’), il cross ribattuto arriva a Cherillo e il sinistro incrociato di prima intenzione, trova la risposta miracolosa di Narciso in corner. L’incontro resta aperto e nel giro di poco tempo il Foggia torna ad essere pericoloso. Al 3’ Giglio tutto solo, non trova lo spiraglio giusto per infilare Bacci; cinque giri di orologio e Cavallaro (tra i migliori) prima conquista e poi segna il calcio di rigore del pareggio. 1-1. Ora è il Foggia che sembra poter fa propria la partita, giro di sostituzioni e al 27’, su una mezza mischia in area neroverde, Brasi di Seregno concede il secondo rigore di giornata per gli ospiti. Dal dischetto Cavallaro non sbaglia e fissa il 2 a 1. Il match, come a Teramo, potrebbe sembrare segnato ed invece, in un continuo walzer di emozioni, il neo entrato Mariani si fa trovare pronto (42’) e in anticipo su Narciso, mette in porta il 2 a 2 definitivo che vale il quarto punto in classifica.

IL TABELLINO: TUTTOCUOIO – FOGGIA 2-2

TUTTOCUOIO: Bacci, Arvia, Cacelli (30’ st Firenze), Balde, Colombini, Falivena, Giannattasio (19’ st Cardarelli), Salzano, Ferretti, Di Giuseppe, Cherillo (22’ st Mariani); a dis. Morandi, Colombini, Barra, Tonetto. All. Alvini.

FOGGIA: Narciso, Grea (33’ st Colombaretti), Filosa, Agnelli (22’ st D’Allocco), Loiacono, D’Angelo, Venitucci, Quinto, Giglio, Cavallaro, Agostinone (22’ st Sciannamè); a dis. Micale, Sicurella, Leonetti, Zizzari. All. Padalino.

ARBITRO: Brasi di Seregno; primo assistente: Granci di Città di Castello; secondo assistente: Mariani di Perugia.

RETI: pt 6’ Di Giuseppe; st 9’ e 27’ Cavallaro (entrambi su rigore), 42’ Mariani.

NOTE: Ammoniti: Agnelli, Cherillo, Loiacono, Cacelli,; angoli: (1-5) 3-9; recupero: 1’ e 3’.

20130929-204510.jpg

By