Sel al fianco della Cgil nella manifestazione del 20 ottobre a Roma

PISA – La Cgil ha promosso per il 20 ottobre una grande manifestazione nazionale a Roma per riportare il lavoro ad essere la priorità assoluta dell’impegno sindacale e politico.

E’ un appuntamento molto importante per riportare la politica ad intervenire sui processi reali che incidono sui problemi concreti delle persone.Il lavoro da troppo tempo è stato svalorizzato, la precarietà si è estesa in modo abnorme, soprattutto i giovani non hanno una prospettiva di lavoro stabile che possa garantire un progetto di vita. Le politiche dei paesi liberisti, compreso l’Italia, hanno prodotto dei guasti sociali, economici e democratici rilevanti. Le forze politiche di sinistra hanno il compito immane di una svolta radicale nelle scelte di politiche economiche e sociali, mettendo al primo posto dell’agenda uno sviluppo economico sostenibile ambientalmente, ripristinando e allargando i diritti del mondo del lavoro che in questi anni di politiche sfrenate liberiste sono state pesantemente demolite.

Le primarie del centro sinistra rappresentano una occasione fondamentale per un confronto di merito soprattutto sulle questioni del lavoro e per ridare alla politica la fiducia e la speranza che sono necessarie per affrontare la sfida del Governo. Tutelare i diritti significa concretamente cancellare le modifiche del Governo Monti all’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori che prevede anche per un licenziamento senza giusta causa, stabilito da una sentenza di un giudice, solo la monetizzazione senza nessuna possibilità di essere riammesso al lavoro. Siamo di fronte ad un attacco alla civiltà del lavoro e alla dignità del lavoratore. Inoltre occorre abrogare l’art. 8 della legge 148/2011 del Governo Berlusconi che di fatto cancella il ruolo unificante dei diritti e delle tutele del Contratto Collettivo nazionale, affidando alla contrattazione aziendale la possibilità di derogare non solo al contratti nazionale ma anche alle leggi. Questi sono gli obiettivi che SEL è impegnata a perseguire insieme ad altri soggetti, con la raccolta di firme per i Referendum abrogativi (art. 8 e modifiche all’art. 18) e per la proposta di legge di iniziativa popolare per un reddito minimo garantito. SEL sostiene e partecipa alla manifestazione nazionale (nella storica piazza di San Giovanni a Roma) con l’auspicio che sia un primo momento importante di sollecito alla politica e alle forze sociali di affrontare i temi al centro della manifestazione.

Dario Danti – Coordinatore provinciale SEL Pisa

By