Sergio di Maio sulla questione aeroporto: “La cessione di quote ad un privato sarebbe una sconfitta politica”

PISASergio Di Maio candidato a Sindaco PD per le prossime elezioni europee a San Giuliano Terme dice la sua sull’intenzione della Regione di vendere ad un privato le quote di Sat.

Ritengo che l’eventuale cessione segnerebbe, prima di tutto, la sconfitta politica di un soggetto che fino a ieri aveva sostenuto e tutelato la maggioranza pubblica della Sat, protagonista di un gestione modello, che ha reso il Galilei uno dei massimi scali italiani con un traffico passeggeri che è più del doppio di quello di Peretola.

20140503-105719.jpg

Ritengo che questo determinerebbe per il Vespucci – che nel progetto di holding aveva un ruolo complementare a quello guida del Galilei – l’inutile sorte di divenire uno scalo analogo e concorrente di quello pisano.

Ritengo che la Toscana, come tutti i lavoratori che utilizzano il treno sanno, abbia gravi problemi nei collegamenti interni e, per questo, dovrebbe investire tutte le risorse disponibili per migliorare quest’attività, complementare al trasporto aereo, che tocca tutti ed è strategica per la vita, il lavoro e il turismo. A questo dovrebbero essere dedicati i milioni di euro (secondo Enac pubblici) previsti per creare a Firenze un doppione dell’aeroporto pisano.

Per questi motivi ritengo che il compimento di questa intenzione sarebbe un grave errore e auspico che da parte della Regione ci sia un ravvedimento. Nel frattempo darò il mio sostegno alle iniziative che le istituzioni pisane hanno intrapreso che, sono certo, si svilupperanno nei prossimi giorni.

By