Serie B BKT. Pisa – Benevento 0-0. Marconi fallisce un rigore al fotofinish

PISA – Il campionato cadetto prende il via con Pisa – Benevento con i nerazzurri che tornano dopo due stagioni a disputare il campionato di serie B. Termina a reti bianche la sfida dell’Arena, ma nel finale i nerazzurri con Marconi hanno avuto la possibilità di vincere, ma il numero 31 nerazzurro si è fatto parare il penalty.

di Antonio Tognoli 

(Foto di Mario Taddeo)

È un Arena con oltre 8.000 spettatori. Un attesa così non si respirava da tempo a Pisa. I cartelloni della serie B BKT tornavano sul prato dell’Arena in una giornata che ha minacciato più volte pioggia ma si è mantenuto molto calda. Prima del fischio iniziale dell’Open Day della serie B in campo i figuranti del Gioco del Ponte, delle Repubbliche Marinare e gli sbandieratori oltre alle note dell’Inno di Mameli.

PRE MATCH – Mister D’Angelo deve fare a meno di Siega e Meroni squalificati, Moscardelli, Di Quinzio e Liotti ai box per infortunio. Il tecnico abruzzese sceglie però a sorpresa il 4-4-2 rinunciando a Minesso. Davanti a Gori ci sono Belli, Aya, Benedetti e Lisi. Centrocampo a quattro con Verna, De Vitis, Gucher e Marin. Coppia d’attacco formata da Masucci e Marconi. Il Benevento risponde con il più classico dei 4-4-2. Davanti a Montipò ci sono Caldirola e Volta, esterni difensivi affidati a Gyamfi e Letizia. Improta e Tello sono gli esterni parecchio offensivi con Viola e Schiattarella che hanno il compito di operare in mediana. Sau e Coda sono i temibilissimi terminali offensivi dello Stregone.

IL PRIMO TEMPO. Dopo i preliminari si fa sul serio. Pisa in maglia nerazzurra, Benevento in giallorosso. L’avvio è vivace. Si gioca in un Arena ribollente di tifo a tratti veramente assordante. Nei primi minuti a fare le spese del gioco duro l’ex Livorno Schiattarella che è costretto alle cure del medico sociale prima del suo ritorno in campo. La prima occasione capita invece sulla testa di Coda con palla che sfila a fondo campo. Il Pisa risponde con un cross a palombella di Masucci e una girata di Marconi. Ma le due conclusioni non spaventano Montipò. Si assiste ad una bella partita degna di un Open Day della serie B. Il Pisa tiene testa al quotato Benevento, una delle favorite dichiarate per il pronto ritorno in serie A. Improta al minuto 24 chiude molto bene un triangolo con Sau, ma il suo destro dai diciotto metri è centrale, Gori blocca. Benevento ancora pericoloso in due circostanze con Viola ed in entrambi i casi è bravo Gori a bloccare. Il Pisa al minuto 39 si divora una palla gol importante. Cross da sinistra di Lisi, sponda di Verna con De Vitis che non ce la fa a girare verso la porta una palla d’oro. Peccato. Intanto dopo Lisi  si becca il giallo anche Benedetti per un ingenuo fallo di mano. La prima frazione si chiude dopo un minuto di recupero e dopo l’ammonizione per un fallo su De Vitis di Volta.

IL SECONDO TEMPO. Nessuna sostituzione da parte dei due tecnici nell’intervallo. Mister D’Angelo torna alla difesa a tre spostando De Vitis nuovamente in difesa. La prima palla gol come successo nella prima frazione è di Coda. Il suo sinistro però finisce ampiamente a lato dopo la respinta di testa di De Vitis. Il Pisa si fa apprezzare per il pressing asfissiante nella metà campo del Benevento, costretto a qualche errore in difesa. Quando esce dal guscio però lo Stregone è sempre temibile. Viola spaventa ancora Gori direttamente da calcio di punizione. Il Pisa però risponde con un colpo di testa di Aya su corner di De Vitis. Al quarto d’ora Birindelli rileva Belli nel primo cambio nerazurro. Il Pisa si fa particolarmente apprezzare in questa fase. Marconi stacca più alto di tutti in area, ma la sfera termina alta di poco. Lisi poco prima era stato pericoloso con un gran colpo di tacco per Marconi. Al 23′ l’ex Asencio rileva Masucci. Ma intanto Coda con un colpo di testa sotto misura fa venire i brividi all’Arena. Poco dopo Tello da posizione analoga non riesce a trovare la porta. Pippo Inzaghi effettua il suo primo cambio al minuto 73 inserendo Insigne per uno stanco Improta. Poco dopo dentro anche Armenteros per un evanescente Sau. Il Pisa incitato a gran voce dal pubblico spinge chiudendo il Benevento nella sua metà campo. Marconi ci prova dalla grande distanza a sorprendere Montipò. Palla alta di poco sopra la traversa. E’ un Pisa che ci crede fino alla fine. Sono quattro i minuti di recupero concessi. Il Pisa guadagna due corner e al minuto 94 l’arbitro concede un rigore per fallo di Del Pinto su Marconi. Sul dischetto va Marconi ma Montipò si butta sulla propria sinistra e para in due tempi.

 

PISA – BENEVENTO 0-0

PISA (4-4-2): Gori; Belli (60′ Birindelli) , Aya, Benedetti, Lisi, Verna (73′ Pinato), De Vitis, Gucher, Marin; Masucci (68′ Asencio), Marconi. A disp. D’Egidio, Perilli, Izzillo, Minesso, Giani, Pesenti, Fischer. All. Luca D’Angelo.

BENEVENTO (4-4-2): Montipó; Gyamfi, Caldirola, Volta, Letizia; Improta (73′ Insigne), Viola, Schiattarella (89′ Del Pinto), Tello; Sau (79′ Armenteros), Coda. A disp. Manfredini, Gori, Rillo, Sanogo, Kragl, Maggio, Di Serio, Antei, Bokic, Armenteros. All. Filippo Inzaghi

ARBITRO: Francesco Fourneau di Roma 1 (Ass. Rossi e Mastrodonato). Quarto uomo Ayroldi

NOTE: serata calda, terreno in perfette condizioni. Ammoniti Lisi, Benedetti, Volta, De Vitis, Belli. Angoli 7-2. Biglietti emessi 3.460, rateo abbonati 5.061. Totale spettatori 8.521. Incasso lordo € 104.589, di cui rateo abbonati € 53.038. Rec pt 1′, st 4′-

By