Serie B. Il punto dopo la dodicesima giornata

PISA – In attesa del posticipo di questa sera tra Spal ed Avellino, il Verona archivia senza problemi la pratica Trapani, mentre alle sue spalle sfruttano appieno il turno casalingo la Virtus Entella che travolge il Brescia, il Cittadella che torna al successo a spese del Latina ed il Frosinone che regola di misura il Cesena.

di Giovanni Manenti

Frena invece il Carpi, inopinatamente sconfitto a domicilio da un Ascoli in chiara ripresa. Nel confronto diretto tra le formazioni di rincalzo, la vittoria arride al Benevento contro lo Spezia, si riscatta il Perugia “corsaro” a Vicenza, mentre nelle zone basse della Classifica sorride solo la Ternana, conquistando tre punti importantissimi a spese del Novara nel match più rocambolesco di giornata terminato con un 4-3.

Con le migliori che stanno allungando il passo in questo mese di ottobre con ben sei turni in Calendario, la capolista Verona “liquida” con una rete per tempo il fanalino di coda Trapani e mantiene i cinque punti di vantaggio nei confronti di una coppia formata dal Cittadella, che riassapora il successo casalingo dopo tre sconfitte consecutive, superando il Latina in modo ben più netto del punteggio finale di 2-1, aperto dalla rete dell’ex nerazzurro Iori e “certificato” dalla più bella conclusione di giornata da parte del giovanissimo ivoriano Kouamé, e dalla Virtus Entella, in serie positiva da sei turni e che ha “maltrattato” il malcapitato Brescia, trascinata da uno scatenato Caputo, giunto già a 9 centri Stagionali. Perde viceversa contatto il Carpi, incappato nella prima sconfitta interna contro un Ascoli che, dopo il successo esterno di sette giorni orsono a Cittadella, concede il “bis” anche in casa emiliana grazie alla doppietta di un altro “baby attaccante” marchigiano doc, vale a dire Orsolini, venendo così scavalcato in Classifica dal Frosinone che, non senza fatica, riesce ad avere ragione del Cesena, ringraziando ancora una volta Daniel Ciofani, lesto a raccogliere una palla respinta dalla traversa per il punto del definitivo 2-1. Carpi che viene raggiunto dal Perugia che rialza la testa dopo la sconfitta interna di martedì proprio contro gli emiliani cogliendo un largo successo esterno per 4-1 sul campo del Vicenza, mentre torna al successo, dopo aver raccolto un solo punto nelle ultime quattro Gornate, il Benevento a spese dello Spezia nel confronto diretto tra le attuali pretendenti ad un posto nei Playoff, facendo suo l’incontro nel finale grazie ad un’incornata sotto misura di Chibsah dopo che gli “Aquilotti” erano rimasti in 10 per una sacrosanta espulsione del brasiliano Nené.

Ancora un pari – il terzo consecutivo – per il Pisa, che a Salerno controlla senza eccessive difficoltà gli attacchi dei padroni di casa, veramente pericolosi solo in un paio di circostanze nella ripresa, in cui Ujkani si è fatto trovare come al solito attento nel difendere i pali della porta nerazzurra, e sfiorando addirittura il “colpaccio” nel finale con una caparbia iniziativa di Cani sulla destra il cui invito alla conclusione per il neoentrato Gatto non è stato da quest’ultimo sfruttato a dovere. In un Campionato così equilibrato, muovere la Classifica è sempre positivo, tant’è che il Pisa continua a “navigare” in una zona di metà Classifica, ma certo le difficoltà in fase offensiva, con appena due reti realizzate nelle ultime sei partite, non depongono a favore dei ragazzi di Mister Gattuso nel poter fare un “salto di qualità” verso una posizione di maggiore tranquillità. Speriamo con tutto il cuore che la vertenza societaria si sblocchi quanto prima poiché è sin troppo evidente la necessità di un “ritocco” in attacco per poter essere ancor più competitivi.

Per il resto, da registrare il comodo successo del Bari che, al “San Nicola” regola una fin troppo arrendevole Pro Vercelli con una rete per tempo dei suoi due attaccanti Maniero e Brienza, mentre nella gara più pazza di giornata, l’alternanza delle segnature premia alla fine la Ternana che, superando per 4-3 (doppiette di Di Noia ed Avenatti per gli umbri) il Novara al “Liberati”, abbandona l’ultimo posto in Classifica e scavalca altre tre squadre essendo l’unica della zona bassa della Graduatoria a far sua l’intera posta in palio.

MARCATORI DELLA DODICESIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE B CONTE.IT

Entella – Brescia 4-0 10′ Ammari (E), 46′ e 66′ Caputo (E), 88′ Tremolada (E)

Cittadella – Latina 2-1 4′ Iori (C), 74′ Kouame (C), 91′ Corvia (L)

Frosinone – Cesena 2-1 19′ Paganini (F), 54′ Ciano (C), 72′ D.Ciofani (F)

Benevento – Spezia 1-0 81′ Chibsah (B)

Salernitana – PISA 0-0

Bari – Pro Vercelli 2-0 15′ Maniero (B), 75′ Brienza (B)

Carpi – Ascoli 0-2 4′ e 48′ Orsolini (A)

Ternana – Novara 4-3 2′ Casarini (N), 15′ e 28′ Di Noia (T), 22′ e 66′ Avenatti (T), 30′ Adorjan (N), 71′ Kupisz (N)

Verona – Trapani 2-0 35′ Siligardi (V), 71′ Valoti (V)

Vicenza – Perugia 1-4 17′ Beighi (P), 28′ Di Chiara (P), 39′ Dezi (P), 64′ Bellomo (V), 88′ Di Carmine (P)

LUNEDI 31 OTTOBRE

Spal – Avellino lunedì ore 20.30

LA NUOVA CLASSIFICA. Hellas Verona punti 27; Cittadella, Entella 22; Frosinone 21; Carpi, Perugia 19; Benevento (-1) 18; Spezia 17; Bari 16; Spal, Brescia, PISA 15; Novara, Ascoli 14; Pro Vercelli, Salernitana 13; Avellino, Ternana 12; Cesena, Vicenza, Latina 10; Trapani 9.

By