Serie BKT. Ascoli – Pisa 0-2 Mastinu-Marconi. Al “Del Duca” una prova di superiorità e maturità

PISA – Il Pisa espugna (2-0) il “Del Duca” di Ascoli e conquista la sua ottava vittoria stagionale. Gara dominata sotto il profilo del gioco dai ragazzi di mister Luca D’Angelo che nonostante le assenze di Masucci, Sibilli, Mazzitelli, Vido, Birindelli e Soddimo regolano i bianconeri con le reti di Giuseppe Mastinu, al debutto stagionale e Michele Marconi. Il fattore “M” e una grande prova di maturità al “Del Duca”. I nerazzuri salgono a quota 36 punti in classifica nel campionato di serie BKT. Per l’Ascoli invece quattordicesima sconfitta, molto pesante per la situazione in graduatoria.

di Antonio Tognoli

PRE MATCH. Visti i tre impegni ravvicinati mister Luca D’Angelo, che deve rinunciare a Mazzitelli squalificato e Masucci e Sibilli infortunati schiera contro l’Ascoli il consueto 4-3-1-2. Tra i pali c’è Gori. A destra torna Lisi dopo due gare. Al centro della difesa c’è Meroni al fianco di Caracciolo (capitano di giornata). A sinistra c’è la conferma di Beghetto. A centrocampo rifiata Gucher. C’è spazio per Siega e Marin come mezze ali e De Vitis che si piazza a protezione della difesa. Dietro alle due punte Marconi e Palombi, c’è il debutto in nerazzurro dal primo minuto di Giuseppe Mastinu. Per l’impegno al “Del Duca” non figurano in panchina Birindelli, Vido e Soddimo rimasti a casa in via precauzionale. L’Ascoli risponde con il medesimo schieramento nerazzurro. Davanti a Leali ci sono Brosco e Quaranta. Pinna e Pucino sono schierati sugli esterni difensivi. Saric e Mosti fungono da mezze ali, mentre a Danzi è affidata la cabina di regia della zona nevralgica del campo. Sabiri viene impiegato alle spalle di Dionisi e Simeri.

IL PRIMO TEMPO. Il Pisa si presenta al “Del Duca” in casacca verde, l’Ascoli con la consueta divisa a strisce verticali bianconere. Inizio veloce del match. Lisi si conquista subito una punizione dal limite. Palombi “spizza” di testa la prima palla che però scorre sul fondo. Risponde l’Ascoli con un sinistro “telefonato” di Saric bloccata a terra da Gori. E’ un inizio molto spezzettato. Molti falli e subito tanto lavoro per Massimi. Al 10′ però il Pisa passa. Gran discesa di Marin che entra in area e con la coda dell’occhio vede l’accorente Mastinu, che con il sinistro batte Leali: 1-0. Ci ha messo dieci minuti Giuseppe Mastinu a segnare il primo gol in nerazzurro alla sua prima da titolare. II gol subito scuote l’Ascoli, subito pericoloso con una discesa di Sabiri, fermato con un fallo da Lisi, che finisce sulla lista dei cattivi del Sig. Massimi. Al minuto 17 Marin cerca il tiro di prima intenzione dopo un disimpegno sbagliato di Brosco all’altezza dei venti metri con Leali fuori daio pali: palla che però si perde altissimo sopra la traversa. Insiste iul Pisa che cerca di sfruttare il miglior momento andando alla conclusione dal limite con Palombi dopo uno scambio con Lisi. Palla che si perde sul fondo con Leali sulla traiettoria della sfera. Il Pisa è padrone del campo, ma non sfrutta i molti spazi concessi dall’Ascoli per le ripartenze. Il gol del 2-0 è nell’aria e arriva al minuto 36. Danzi perde una palla sanguinosa a centrocampo, Marin conquista la sfera e apre a sinistra per Mastinu il quale effettua un cross per la testa di Marconi che gira nell’angolo alla destra di Leali: 2-0 per i nerazzurri. Ottavo gol stagionale per Batman Marconi, trentaseiesimo con la maglia del Pisa. Per Mastinu al debutto dal primo minuto dopo il gol arriva anche l’assist. L’Ascoli si rende pericoloso nel finale di primo tempo con Sabiri, che chiama Gori alla deviazione in angolo. Al “Del Duca” la prima frazione si chiude sul 2-0 per i nerazzurri , senza recupero.

IL SECONDO TEMPO. Mister Andrea Sottil opera tre cambi ad inizio ripresa per l’Ascoli. Dentro D’Orazio, Bidaoui e Bajic in luogo di Pucino, Mosti e Simeri. I bianconeri coquistano subito un corner, ma Caracciolo & C. vigilano molto bene nel pacchetto arretrato nerazzurro. Gori esce un paio di volte sbrogliando due pericolosi traversoni. Al minuto 50 Batman Marconi però ha la palla del 3-0, ma il suo destro “a giro” dal limite è alto sopra la traversa di Leali. Poco dopo altra azione di rimessa di Marconi, che mette in movimento Siega che da sinistra rientra sul destro e trova la deviazione in angolo. Dal corner calciato da Marin Antonio Caracciolo si stacca dai blocchi e va alla conclusione con il destro respinto in qualche modo da Brosco. Ancora il Pisa pericoloso con Mastinu, che ci prova dal limite, palla questa volta però altissima. L’Ascoli ha un sussulto poco dopo con Gori costretto a deviare in corner un colpo di testa di Bidaoui. Al minuto 62 D’Angelo effettua il primo cambio; dentro Belli per Beghetto. A questo punto Lisi scala sulla fascia sinistra. Quarto cambio per Sottil che inserisce anche Parigini per Danzi. Ascoli superoffensivo alla ricerca del pareggio. L’Ascoli si fa pericoloso con una punizione di Sabiri, deviata in calcio d’angolo, ma con Gori sulla traiettoria del pallone. Al minuto 68 D’Angelo inserisce Gucher e Benedetti al posto di Mastinu e Meroni. C’è spazio anche per l’ingresso di Pisano e Marsura e dare fiato ad uno stanchissimo Lisi e a Palombi. Sottil si gioca anche la carta Cangiano che entra in luogo di Pinna. Dalla distanza però ci provano i nerazzurri con un gran destro di Gucher deviato in calcio d’angolo da Leali. Al minuto 78′ grande azione di Marsura sulla sinistra. L’ex Livorno entra in area, cross rasoterra in mezzo all’area, Gucher fa velo per l’accorrente Belli che con un sinistro “telefonato” impegna Leali. Sono quattro i minuti di recuperi assegnati da Massimi al “Del Duca”. Il Pisa però è in pieno controllo del match. C’è tempo solo per l’ammonizione di Parigini. Vince il Pisa. Un successo strameritato.

ASCOLI – PISA 0-2

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pinna (74′ Cangiano), Brosco, Quaranta, Pucino (46′ D’Orazio); Saric, Danzi (62′ Parigini), Mosti (46′ Bidaoui); Sabiri; Dionisi, Simeri (46′ Bajic). A disp. Sarr, Corbo, Stoian, Avlonitis, Eramo, Caligara, Buchel. All. Andrea Sottil

PISA (4-3-1-2): Gori; Lisi (73′ Pisano), Caracciolo, Meroni (67′ Benedetti), Beghetto (62′ Belli); Siega, De Vitis, Marin; Mastinu (68′ Gucher); Marconi, Palombi (73′ Marsura). A disp. Perilli, Loria, Quaini, Masetti. All. Luca D’Angelo

ARBITRO: Luca Massimi della sezione di Termoli (Ass. Rossi – Scarpa) Quarto uomo Robilotta

RETI: 10′ Mastinu (P). 36′ Marconi (P)

NOTE: serata fresca, terreno in buone condizioni. Ammoniti Lisi (P), Mosti (A), Leali (A), Pinna (A), Meroni (P), Saric (A), Parigini (A). Angoli 8-4. Rec pt 0′; st 4′.

By