Serie BKT. Cittadella – Pisa 2-0. I nerazzurri escono sconfitti dal “Tombolato”

PISA – Il Cittadella batte il Pisa (2-0). A decidere le reti di Tsadjout e Proia nella prima frazione. Un Pisa rimaneggiato e con molte assenze, nella ripresa ha provato a cambiare l’inerzia del match giocando con il cuore, ma l’impresa della rimonta questa volta non è riuscito.

di Antonio Tognoli

PRE MATCH . Mister Luca D’Angelo è in piena emergenza e deve fare a meno di Caracciolo, Meroni, Mastinu, Vido e Soddimo colipiti dal virus, oltre che agli infortunati ormai di lungo corso Sibilli e Masucci. Anche in relazione all’impegno previsto per lunedì 15 marzo (ore 21) contro la Spal effettua un ampio turn over. Davanti a Gori ci sono Benedetti ed il giovane Masetti che dopo aver esordito in Coppa viene lanciato anche in campionato. Pisano e Beghetto padroni delle due corsie esterne. De Vitis viene schierato davanti alla difesa. Siega e Mazzitelli sono le due mezzali. Gucher ancora a ridosso dell’inedita coppia d’attacco formata da Palombi e Marsura. Mister Venturato passa come annunciato alla vigilia al 4-3-2-1. Dal primo minuto il tecnico si affida al doppio tre quartista, D’Urso e Baldini. In porta c’è Kastrati, mentre accanto ad Adorni c’è Frare preferito a Perticone. Sulla linea mediana ci sono Proia, Branca che festeggia le cento presenze in granata e Gargiulo. Unica punta Tsadjout preferito all’ex Olbia Ogunseye, che parte inizialmente dalla panchina.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia bianca con bordi nerazzurri, Cittadella con la classica casacca granata. La gara inizia con un paio di minuti di ritardo per un buco nella porta. Inizio veloce, ritmi subito altissimi. Al 2′ Gargiulo va giù in area dopo un contrasto con il giovane Masetti. Gariglio lascia correre. Al minuto 8 però il Cittadella passa con Tsadjout che lanciato a rete batte con il sinistro Gori: 1-0 Cittadella. Partita subito in salita per il Pisa. I nerazzurri rischiano (13′) con un destro “a giro” dal limite di D’Urso, che si ferma sul palo. Poi Benedetti spazza in angolo. La gara è comunque spesso spezzettata e molto fallosa. Il Pisa cerca comunque la reazione. Marsura apre a sinistra per Beghetto il quale mette in mezzo laddove c’è Siega, che però non riesce a schiacciare verso la porta. Ancora Pisa (19′) con una bella azione sull’asse Mazzitelli, Marsura che imbecca Mazzitelli che con il sinistro lambisce il palo alla sinistra di Kastrati. Insiste la squadra di mister Luca D’Angelo con un altro cross da sinistra di Beghetto, In mezzo all’area Palombi non arriva all’appuntamento con la sfera per questioni di centimetri. Nel momento migliore del Pisa arriva però il raddoppio della squadra di Venturato, sul terzo angolo del match, dove Proia anticipa Siega e trova il primo palo ancora sguarnito alle spalle di Gori: 2-0. Seconda conclusione nello specchio per i granata, secondo gol. Gara molto spezzettata, in parecchi finiscono sul taccuino dell’arbitro. Proia realizza la terza rete, ma il Sig, Gariglio annulla per fuorigioco. Non succede altro, neanche nei due minuti di recupero. Si va al riposo con il Cittadella avanti di due gol sul Pisa.

IL SECONDO TEMPO. Nel Cittadella ad inizio ripresa fuori Tsadjout autore del primo gol e dentro Ogunseye. Nessun cambio invece nella formazione di mister Luca D’Angelo. Al 2′ da una rimessa laterale lunga di Pisano, Mazzitelli prova un sinistro debole che termina sul fondo. Pochi istanti dopo è Beghetto ad armare il mancino, con palla che termina alta. Al 6′ ci prova anche capitan Gucher dal limite, ma il suo sinsitro termina ampiamente a lato. Partita nervosa e spezzettata. Branca finisce sulla lista dei cattivi. Il Pisa si getta in avanti. De Vitis finisce giù in area di rigore, poi Mazzitelli sul rimpallo calcia sul fondo. D’Angelo richiama in panchina Pisano e Siega ed inserisce Birindelli e Marin. Aumenta la spinta offensiva dei nerazzurri, ma è Gori che dice di no a Gargiulo deviando in angolo il diagonale del 20 granata. Nel Pisa dentro anche Marconi al posto di Palombi. Kastrati esce e smanaccia un traversone da sinistra di Beghetto, librato dal tacco di Mazzitelli. Sulla respinta del portiere Gucher non trova la sfera al limite dell’area. Nel Cittadella a venti minuti dalla fine Frare è costretto ad uscire per infortunio: dentro Camigliano. Nel Pisa fuori De Vitis dentro Quaini. Doppio cambio per il Cittadella: escono Proia per crampi e Baldini dentro Tavernelli e Donnarumma. Brivido per un rinvio di Gori attaccato in pressing da Ogunseye. Dalla parte opposta Marsura serve una palla in mezzo che Marconi non riesce a controllare. Cittadella però che al minuto 80 rimane in dieci per il doppio giallo a Branca. Il Pisa ci prova due volte, prima con Birindelli con palla murata da Adorni e poi con un colpo di testa di Marconi, bloccato da Kastrati. Finisce sul taccuino di Gariglio anche il giovane Masetti. Sono quattro i minuti di recupero. Non succede nulla. Vince il Cittadella, il Pisa torna a casa a mani vuote.

CITTADELLA – PISA 2-0

CITTADELLA (4-3-2-1): Kastrati; Ghiringhelli, Frare (71′ Camigliano), Adorni, A. Benedetti; Proia (76′ Tavernelli), Branca, Gargiulo; D’Urso, Baldini (76′ Donnarumma); Tsadjout. A disp. Manfrin, Maniero, Perticone, Rosafio, Beretta, Smajlaj. All. Roberto Venturato

PISA (4-3-1-2): Gori; Pisano (59′ Birindelli), Benedetti, Masetti, Beghetto; Siega (59′ Marin), De Vitis (72′ Quaini), Mazzitelli; Gucher; Marsura, Palombi (64′ Marconi). A disp. Perilli, Loria, Belli, Bechini, Lisi, Romiti, Susso Bamba. All, Luca D’Angelo.

ARBITRO: Gariglio della sezione di Pinerolo (Ass. Affatato – Moro). Quarto uomo: Illuzzi di Molfetta

RETI: 8′ Tsadjout (C), 30′ Proia (C)

NOTE: Serata fresca, terreno in perfette condizioni. Ammoniti Tsadjout (C), De Vitis (P), Mazzitelli (P), Adorni (C), Ghiringhelli (C), Branca (C), Masetti (P). Espulso (80′) Branca (C) per doppia ammonizione. Angoli 7-4. Rec pt 2′, st 4′.

By