Serie BKT. Frosinone – Pisa 3-1. Addio sogni play-off per i nerazzurri

PISA – Il Pisa esce sconfitto (3-1) dal “Benito Stirpe” di Frosinone al termine di una gara maschia giocata su un campo pesante e un intensa pioggia nella trentacinquesima giornata del campionato di serie BKT. Vantaggio ciociaro con il polacco Parzyzek che torna al gol dopo quattro mesi, risposta immediata di Marconi. Pisa che ha le migliori occasioni per passare e viene infilato nel miglior momento complice un ingenuità di Gori sul colpo di testa di Capuano. Nel finale Maiello su un rigore dubbio chiude il match trasfromando il penalty dando la prima vittoria a mister Fabio Grosso.

PRE MATCH . Mister D’Angelo ritrova Birindelli dopo la squalifica e sceglie Sibilli quale miglior spalla offensiva per il bomber Michele Marconi. In difesa tornano Caracciolo e Benedetti in tandem, mentre a centrocampo spazio ancora a Marin, De Vitis e Mazzitelli con capitan Gucher nei panni del tre quartista. Torna da grande ex Andrea Beghetto, preferito da mister D’Angelo a Lisi sulla fascia sinistra. Il Frosinone torna al 3-5-2. Fabio Grosso recupera a sorpresa Vitale. Davanti a Bardi, Difesa a tre con Brighenti, Szyminski e Capuano. Zampano e D’Elia sono gli esterni. Davanti spazio a Novakovich e Parzyszck con Ciano che parte dalla panchina.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia nerazzurra, Frosinone in casacca gialloazzurra, piove allo Stirpe, dove i nerazzurri sono subito aggressivi. La prima occasione è per il Frosinone: Vitale lanciato in profonistà per poco non beffa Gori che è molto bravo a toccargli la sfera quel tanto che basta per non scavalrcarlo. Il Pisa però fa la partita conquista tre corner, ma di fatto non è pericoloso dalle parti di Bardi. I primi due cartellini gialli sono a carico di D’Elia e Benedetti. Al minuto 18 si fa male Marin. Pisa in dieci. E al primo tiro in porta il Frosinone passa: cross da destra di Zampano, sponda aerea di D’Elia, palla fuori per Parzyszek che di sinistro trova l’angolino: 1-0. Segna dopo quattro mesi di astinenza l’attaccante polacco. Vantaggio quantomeno immeritato per i ciociari. Dura poco però il vantaggio locale. I nerazzurri pervengono al pari in mischia con Marconi che la desposita oltre la riga: 1-1. Punizione di Gucher ricacciata al centro dell’area da Benedetti, poi il pari di Batman dopo una serie di rimpalli. 101esimo gol in 42 partite per Batman Marconi. Botta e risposta in una gara in cui le due squadre giocano a viso aperto. Novakovich fa tremare ancora Gori, ma il grande ex Robert Gucher gli risponde con una conclusione da fuori che sibila il palo di Bardi. Il campo pesante non favorisce il gioco palla a terra del Pisa. Regge il 3-5-2 di Grosso. La sua squadra è ancora pericolosa con l’autore del gol Parzyszek che al volo con il destro su cross da destra di Zampano, impegna ancora Gori con un tiro centrale a terra. Al 34′ però primo cambio forzato per Grosso. Fuori D’elia infortunato e dentro Tribuzzi. A livello tattico però cambia poco. Il Frosinone spinge. Tribuzzi da destra serve una gran palla per la testa di Parzyszek, palla di poco alta sopra la traversa. Ma nel finale di primo tempo arriva la risposta del Pisa: angolo di Beghetto con Marconi che in mezzo all’area con il tacco al volo prende solo l’esterno della rete sfiorando il gran gol. Peccato. Sono due i minuti di recupero della prima frazione che si chiude però sul punteggio di 1-1.

IL SECONDO TEMPO. Nessun cambio all’intervallo. Pisa subito pericoloso con Sibilli che se ne va sulla linea dell’off-side, palla in mezzo per Marconi anticipato di un soffio nei pressi della linea di porta. Poco dopo è ancora Pisa con un cross di Birindelli da destra con Batman Marconi che tenta la grande sforbiciata che termina sul fondo. E’ ancora Pisa che si porta in avanti, Ci prova anche Gucher dalla distanza, palla sul fondo. Marconi ci prova ancora ad anticipare tutti sul traversone da sinistra di Beghetto. Palla ancora sul fondo. Il Pisa attacca, D’Angelo chiede di aumentare il ritmo ai suoi. Gucher ha ancora una grande occasione ma a tu per tu con Bardi non riesce a trovare la zampata decisiva. Nel Pisa nel frattempo entra Vido che al minuto 67 ci prova con un destro rasoterra bloccato da Bardi a terra. Mister D’Angelo cambia ancora: dentro anche Mastinu al posto di De Vitis. Mazzitelli si piazza davanti alla difesa, con Gucher che si abbassa a centrocampo. Il Pisa attacca ma a trovare il gol è ancora il Frosinone nel miglior momento del Pisa. Punizione dalla tre quarti di Maiello per la testa di Capuano che anticipa tutti, palla che Gori non riesce a bloccare e che termina alle sue spalle: 2-1. Ingenuità di Gori, ingenuità del Pisa. Frosinone beffardamente avanti. D’Angelo si gioca il tutto per tutto; dentro Palombi e Marsura per provare a trovare il pareggio. Ma al 90′ il Sig. Meraviglia considera da rigore il contrasto di Benedetti su Novakovich. Sul dischetto va Maiello che chiude il match: 3-1 per il Frosinone che si tira fuori dalle sabbie mobili della classifica. Per il Pisa addio sogni play-off.

FROSINONE – PISA 3-1

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Szyminski, Capuano; Zampano, Rohden (52′ Kastanos), Maiello, Vitale (52′ Gori), D’Elia (34′ Tribuzzi); Novakovich, Parzyszek (88′ Iemmello). A disp. Iacobucci, Marcianò, Millico, Iemmello, Boloca, Ariaudo, Carraro, Ciano, Brignola. All. Fabio Grosso

PISA SC (4-3-1-2): Gori, Birindelli, Caracciolo, Benedetti, Beghetto; Marin (82′ Palombi), De Vitis (70′ Mastinu), Mazzitelli (82′ Marsura) ; Gucher; Sibilli (64′ Vido), Marconi. A disp. Perilli, Loria, Pisano, Belli, Siega, Meroni, Quaini, Lisi. All. Luca D’Angelo

ARBITRO: Francesco Meraviglia della sezione di Pistoia (Ass. Cipressa – Nuzzi). Quarto uomo: Camplone.

RETI: 21′ Parzyszek (F), 23′ Marconi (P), 75′ Capuano (F), 90′ Maiello (F, rig.)

NOTE: giornata di pioggia, terreno pesante. Angoli 3-6. Ammoniti D’Elia (F), Benedetti (P), Maiello (F), Szyminski (F), Mastinu (P), Birindelli (P). Rec pt 2′, st 4′.

By