Serie BKT. Pisa – Chievo 2-2. Nerazzurri ripresi nel finale di gara dopo il doppio vantaggio

PISA – Pareggio spettacolare (2-2) fra Pisa e Chievo nella quattordicesima giornata del campionato di serie BKT. Nerazzurri avanti per 2-0 con le reti di Gucher e Mazzitelli. Poi mister Aglietti pesca dalla panchina Djorjevic e Ciciretti trovano il pareggio per il Chievo, che sfrutta anche la superiorità numerica dopo l’espulsione (80′) di Siega.

di Antonio Tognoli

PRE GARA. Mister Luca D’Angelo deve fare a meno dell’infortunato Varnier, ma ritrova Mazzitelli dopo la squalifica. Rispetto alla strepitosa vittoria di Lecce molti i cambi dal primo minuto. De Vitis lascia il posto al rientrante Mazzitelli. Davanti a Perilli ci sono i soliti Benedetti e Caracciolo questa volta però assistiti sulle corsie esterne da Birindelli e Lisi che a Lecce avevano riposato. Siega e Marin schierati sulla linea mediana. Gucher viene rispolverato tre quartista, In attacco le due punte sono Marconi e Masucci. Il Chievo reduce dal pareggio contro l’Empoli risponde con il più classico dei 4-4-2. Davanti a Semper ci sono Leverbe e Rigione con Mogos e Cotali schierati da Aglietti esterni bassi. Giaccherini e Cotali sono gli esterni di centrocampo, Obi e Viviani sono invece schierati sulla linea mediana. In attacco Aglietti sceglie la coppia formata da Margiotta e De Luca. Inizia dalla panchina l’ex nerazzurro Fabbro.

IL PRIMO TEMPO. Il Pisa scende in campo con la maglia nerazzurra con numeri color oro, il Chievo sfoggia la classica casacca gialloblu. Il primo pericolo lo crea Garritano che impegna Perilli con un tiro cross, La risposta del Pisa non si fa attendere: Marconi smprza con il petto per Gucher che si infila nello spazio e con il destro dai sedici metri fa vebnire i brividi al Chievo: palla che sfila di pochissimo a fondo campo con Semper proteso in tuffo. Mazzitelli si becca il giallo al minuto 5 per un fallo al limite su Garritano. Calcia Margiotta, con palla deviata dalla barriera in angolo. Sul susseguente corner Viviani prova ancora a sorprendere Perilli che devia però ancora in corner. Buon momento per il Chievo che per qualche minuto schiaccia il Pisa nella sua area. Marin respinge una conclusione di Garritano, mentre Giaccherini sulla respinta calcia alto. Respira il Pisa. I nerazzurri si fanno vedere con Lisi che apre per Gucher il quale da respiro alla manovra per Mazzitelli che trova Birindelli sul secondo palo, ma il suom piatto al volo è debole e termina tra le braccia di Semper. Al minuto 16 però arriva il vantaggio nerazzurro: Birindelli sulla fascia destra pesca Mazzitelli che fa da sponda per Gucher il quale con l’esterno del destro non da scampo a Semper: 1-0. Ancora un gol di classe per il centrocampista austriaco. C’è subito la risposta del Chievo, Giaccherini viene fermato in offside. I gialloblu non ci stanno, ma rischiano di capotolare ancora al minuto 19. Grande galoppata di Lisi sulla sinistra cross in mezzo con Rigione che anticipa l’intervento di Siega a due passi da Semper. Alla mezzora ci prova con il sinistro dal limite Garritano palla che sfila a fondo campo. Fase di stanca della partita, le due squadre prendono fiato. Al minuto 38 Giaccherini servito da De Luca tutto solo davanti a Perilli calcia fuori, ma si era alzata la bandierina dell’offside. Il Chievo chiude all’attacco la prima frazione, ma è del Pisa l’ultima occasione con il colpo di testa di Masucci che mette fuori. Si va al riposo sull’1-0 per i nerazzurri con il supergol di Robert Gucher,

IL SECONDO TEMPO. Subito un cambio ad inizio ripresa per il Pisa. Dentro Belli per Marin. Belli viene schierato nella linea dei difensori, mentre Lisi e Birindelli vengono spostati sugli esterni di centrocampo. Al minuto 49 il Pisa trova il raddoppio: Masucci recupera una gran palla, velo di Gucher per l’accorrente Mazzitelli che lascia partire un fendente dal llmite: palla nell’angolo alla destra di Semper: 2-0. Un gran gol, il primo in maglia nerazzurra per Luca Mazzitelli. Un gran bel Pisa. Il Chievo reclama però al minuto 51 per un mani di Caracciolo in area. Azione da rivedere. Si fa festa per questo doppio vantaggio per gli uomini di Luca D’Angelo. Il Chievo cerca di risalire la china, il Pisa però è attento. Giaccherini con le sue giocate è il più attivo dei suoi. Garritano mette paura al Pisa con un destro che viene deviato in angolo. Intanto Aglietti richiama Giaccherini e Margiotta in panchina: dentro Djordjevic e Ciciretti. Obi è il secondo ammonito del Chievo. Intanto D’Angelo richiama Masucci, entra Palombi e Birindelli al suo posto Meroni. Lisi intanto fa l’ennesima sgroppata sulla fascia sinistra, palla in mezzo respinta sui piedi di Gucher che calcia al volo con l’esterno palla alta sopra la traversa. Il Chievo riapre la partita al minuto 76 sull’ennesimo tiro dalla bandierina, con Djordjevic che di testa appoggia in rete da due passi il gol che riapre il match: 2-1. Il Chievo ci crede. Fabbro va via sulla sinistra e Benedetti pulisce l’area sull’offensiva clivense. Il Pisa soffre e al minuto 80 rimane in dieci per l’espulsione di Siega (doppia ammonizione) per un fallo a centrocampo su Palmiero. Il Chievo all’assalto. Conclusione di D’Amico dal limite, palla ancora deviata in angolo. E’ assalto Chievo che trova il pareggio al minuto 90′ con un destro dal limite che si insacca nel “sette”: 2-2. Nerazzurri raggiunti proprio sul filo di sirena. Peccato. Il Chievo insiste nella sua azione avvolgente. I nerazzurri ormai si difendono. Sono cinque i minuti di recupero. Ormai però non ci sono più energie. Il Pisa porta a casa un punto che alla fine si rileva prezioso.

PISA – CHIEVO 2-2

PISA SC (4-3-1-2) – Perilli; Birindelli (67′ Meroni), Caracciolo, Benedetti, Lisi; Siega, Marin (46′ Belli), Mazzitelli; Gucher (77′ Vido); Masucci (67′ Palombi), Marconi (77′ De Vitis). A disp. Loria, Kucich; Pisano, Soddimo, Sibilli, Quaini, Masetti. All. Luca D’Angelo.

CHIEVO VERONA (4-4-2) – Semper; Mogos, Leverbe, Rigione, Cotali; Giaccherini (60′ Djordjevic), Obi (72′ Palmiero), Viviani, Garritano (72′ D’Amico); Margiotta (60′ Ciciretti), De Luca (72′ Fabbro). A disp. Seculin; Illanes, Zuelli, Di Noia, Grubac, Bertagnoli, Gigliotti. All. Alfredo Aglietti.

ARBITRO: Alberto Santoro della sezione di Messina (Ass. Preti-Colarossi). Quarto uomo: Dionisi.

RETI: 16′ Gucher (P), 49′ Mazzitelli (P), 76′ Djordjevic (C), 90′ Ciciretti (C)

NOTE: seratan piovosa, terreno in bune condizioni. Temperatura intorno agli 11 gradi. Ammoniti Mazzitelli, Cotali, Obi, Siega. Espulso all’80’ Siega per doppia ammonizione. Angoli 2-13. Rec pt 0′, st 5′.

By