Serie BKT. Pisa – Empoli 1-1. Pari e patta all’Arena. Zurkowski risponde a Birindelli

PISA – Finisce in parità all’Arena, il derby tra Pisa ed Empoli (1-1). Non accadeva dalla serie A 1988. All’iniziale vantaggio di Birindelli firmato al 35′ del primo tempo al termine di una bella discesa, ha risposto Zurkowski pescato al minuto 76 tutto solo sul secondo palo. C’è un pò di rammarico visto le occasioni sprecate dal Pisa per portarsi sul 2-0 con il palo di Palombi e l’occasione capitata a Vido appena entrato in campo.

di Antonio Tognoli

PRE MATCH. Nel derby contro l’Empoli mister Luca D’Angelo deve rinunciare a Masucci, Masetti e Sibilli. Il tecnico pescarese sceglie un 4-3-1-2 da opporre alla capolista del campionato cadetto. Davanti a Gori confermati Varnier e Caracciolo con Birindelli e Beghetto esterni. Sulla linea mediana De Vitis è impiegato davanti alla difesa con Siega e Mazzitelli nel ruolo di mezze ali. Gucher è schierato dietro al duo formato da Marconi e Palombi. Non c’è inizialmente Bajrami nell’Empoli, che parte inizialmente dalla panchina. Mister Dionisi schiera Brignoli fa i pali. Davanti as lui ci sono Nikolaou e Romagnoli con Fiamozzi e Parisi impegnato sugli esterni. Sulla linea mediana spazio a Ricci, Stulac e Haas. Moreo è impiegato dietro alle due punte Mancuso (capocannoniere della B) e La Mantia. Prima del fischio d’inizio un minuto di silenzio per ricordare il difensore di Inter, Bologna e Pistoiese Mauro Bellugi scomparso poche ore fa.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia nerazzurra, Empoli in completa tenuta bianca. Il Pisa parte subito forte. Nikolaou apre male, palla intercettata di testa da Palombi che arriva a Gucher che mira l’angolino, ma il suo destro esce veramente di un niente rispetto al palo alla sinistra di Brignoli. La risposta empolese non si fa attendere e sul capovolgimento di fronte Mancuso impegna Gori che blocca a terra. Ma è ancora Pisa che opera un pressing asfissiante sui pportatori di palla azzurri. Ci prova Gucher dai quindici metri, palla che supera la traversa. L’Empoli è guardingo. Tracciante da destra di Mancuso che raggiunge sul secondo palo La Mantia, ma sil suo diagonale non è preciso e termina a lato di un paio di metri dalla porta di Gori. Anche il Pisa prova a sbloccarla dalla distanza con Birindelli chiamando Brignoli alla deviazione (goffa) in angolo. Poco dopo il 15′ rinvio errato di Gori che per fortuna del Pisa prima La Mantia e poi Moreo non sfruttano a dovere. Il Pisa si fa apprezzare in questa prima parte nel recupero palla e nel pressing. Marconi soffia la sfera a Parisi, colpo di tacco per Siega che trova Gucher, girata debole che termina fra le braccia di Brignoli. E’ un derby molto tattico fra due squadre che stanno bene fisicamente. Pisa ancora vicino al gol (25′): Siega salta secco Parisi, appoggia all’indietro per Mazzitelli il quale pesca Marconi, che al volo gira con il destro, palla di un soffio a lato. L’Empoli però non ci sta e ci prova dal limite con Stulac (palla alta). Poco dopo sono ancora gli azzurri ad andare vicini al gol con un colpo di testa di Romagnoli, palla alta di poco sopra la traversa. I nerazzurri passano al minuto 35. Gran palla recuperata sull’out di destra da Siega che in scivolata serve Birindelli che brucia sulll scatto Parisi, entra in area e con il destro batte Brignoli: 1-0. Nerazzurri in vantaggio. I nerazzurri sulle ali dell’entusiasmo vanno vicini al raddoppio con Marconi che vede Brignoli leggermente fuori dai pali e con un destro al volo appena dentro l’area, manda alto di poco sopra la traversa. L’Empoli si sveglia nel finale di primo tempo (44′) con un destro di Haas, che termina di poco alto sopra la traversa. La prima frazione si chiude con il Pisa in vantaggio di un gol sull’Empoli per effetto della rete realizzata da Samuele Birindelli, al suo secondo gol stagionale dopo quello realizzato sempre all’Arena contro l’Ascoli.

IL SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa nell’Empoli fuori Moreo e dentro Bajrami. Dopo nemmeno un giro dim orologio sono gli azzurri a rendersi pericolosi con il sinistro di Haas, centrale, bloccato da Gori. Immediata la risposta del Pisa: cross da destra di Birindelli per Marconi che al volo con il sinsitro costringe Brignoli alla deviazione in angolo. Sul corner però si scatena il contropiede azzurro con Bajrami, fermato da una scivolata di Caracciolo. Buon momento per l’Empoli. Mancuso se ne va sul filo del fuorigioco cross in mezzo che non trova nessuna maglia bianca sul secondo palo. Pericolo scampato per il Pisa, che riesce a reggere il colpo. Anzi è la formazione nerazzurra va vicino al raddoppio (60′): cross tagaliato di Gucher, deviazione volante di Palombi, palla che sbatte sul montante. E’ il quinto legno di Palombi in stagione. L’Empoli però non ci sta. Mancuso calcia appena dentro l’area, palla sull’esterno della rete. La risposta del Pisa arriva quasi subito dopo il solito lancio al bacio di capitan Gucher che pesca sulla sinistra Beghetto, il quale chiama allla conclusione dal limite Mazzitelli, ma il suo destro termina alto sopra la traversa. Primi due cambi per Luca D’angelo: fuori Palombi e Mazzitelli, dentro Vido e Marin. E sul rilancio di Gori, Marconi “spizza” per Gucher che al volo lancia proprio Vido, che si presenta a tu per tu con Brignoli che respinge la conclusione del 19 nerazurro con i piedi. Anche l’Empoli ci prova dalla distanza con un sinsitro dal limite di Parisi, che passa di pochissimo sul fondo. Dionisi effettua un doppio cambia al minuto 73: fuori La Mantia e Ricci, dentro Matos e Zurkowski. Ed è proprio Zurkowski pescato da Parisi sul secondo palo a mettere sotto la traversa: 1-1. Il numero 27 azzurro lasciato troppo solo sul secondo palo. Inevitabile il pari dell’Empoli. Intanto Bajrami va vicino al vantaggio con un tiro dai 25 metri. De Vitis si infortuna ed è costretto a lasciare il campo. Al suo posto dentro Mastinu. Fuori anche Birindelli per Belli. Al minuto 82 è proprio Mastinu che al volo di sinistro mette alto sopra la traversa su invito aereo di Vido. Il Pisa ci crede. Break di Siega che recupera una gran palla a centrocampo arriva al limite e con il destro impegna Brignoli a terra. Nel finale entrambe le squadre provano a vincere. Matos fa da sponda per la conclusione di Stulac che termina alto. Quaini rileva uno stanchissimo Gucher, mentre Stulac prima di salvare nei pressi della linea, lascia il posto al giovane Damiani. Per vincere però dopo tre minuti di recupero non c’è più tempo per entambi. Pisa ed Empoli si devono accontentare di unn punto a testa.

PISA – EMPOLI 1-1

PISA (4-3-1-2): Gori; Birindelli (80′ Belli), Caracciolo, Varnier, Beghetto; Siega, De Vitis (80′ Mastinu), Mazzitelli (65′ Marin); Gucher (90′ Quaini); Marconi, Palombi (65′ Vido). A disp. Perilli, Loria, Soddimo, Meroni, Lisi, Benedetti, Marsura. All. Luca D’Angelo

EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Fiamozzi, Nikolaou, Romagnoli, Parisi (85′ Terzic); Ricci (73′ Zurkowski), Stulac (90′ Damiani), Haas; Moreo (46′ Bajrami); Mancuso, La Mantia (73′ Matos). A disp. Furlan, Crociata, Olivieri, Casale, Sabelli, Pirrello, Cambiaso. All. Alessio Dionisi

ARBITRO: Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo (Ass. Rossi di La Spezia e Tardino di Milano). Quarto uomo Dionisi di L’Aquila

RETI: 35′ Birindelli (P); 76′ Zurkowski (E)

NOTE: serata fresca, terreno in ottime condizioni. Angoli 3-5. Rec pt 0′; st 3′.

Loading Facebook Comments ...
By