Serie BKT. Pisa – Salernitana 2-2. Pisa avanti di due reti raggiunto in un convulso finale

PISA – Finisce con un pareggio (2-2) all’Arena fra Pisa e Salernitana. Succede tutto nella ripresa. Il Pisa si porta meritatamente sul 2-0 con le reti di Mazzitelli e Marconi che ad un quarto d’ora dalla fine. Domina per 75′ di gara. Un errore di Beghetto al limite dell’area lancia Tutino che dimezza le distanze e riporta i campani in partita. Al terzo minuto di recupero dopo un rimpallo fra Tutino e Caracciolo, la palla perviene all’argentino Casasola che spedisce la sfera sotto l’incrocio: 2-2 beffardo. Finale nervoso. Un vero peccato peer una vittoria gettata alle ortiche.

di Antonio Tognoli

IL RICORDO. Prima del match fuori dallo stadio a ventidue anni dalla sua scomparsa è stato ricordato Maurizio Alberti, Capitan Robert Gucher ha depositato un mazzo di fiori in sua memoria.

PRE MATCH. Tornando al campo mister Luca D’Angelo torna al 4-3-1-2. Davanti a Gori ci sono Caracciolo e Benedetti con Birindelli e Beghetto impiegati sugli esterni. Sulla linea mediana tornano dal primo minuto Gucher, De Vitis e Mazzitelli. Vido è schierato alle spalle di Palombi e Marconi. La Salernitana deve rinunciare a Gyomber in difesa. Mister Castori sceglie inizialmente il 3-5-2. Davanti a Belec, ci sono l’ex Livorno Bogdan, l’ex nerazzurro Ramzi Aya che torna da avversario all’Arena per la prima volta e Veseli. Centrocampo folto. Sugli esterni spazio a Jaroszynski e Casasola. Sulla mediana Castori sceglie Kiyine, l’ex nerazzurro Di Tacchio e Coulibaly. In attacco la coppia formata da Gondo e Tutino.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia nerazzurra, con numeri color oro, Salernitana in maglia bianca con bordatura granata. Gori dopo 50 secondi blocca un traversone da destra di Casasola. Ma dopo tre minuti è il Pisa a creare la prima grande occasione della partita: azione avviata da Beghetto, sponda di Marconi per Gucher che apre per Birindelli che salta netto in velocita Jaroszynski cross in mezzo per Marconi che con il destro però svirgola la conclusione. Buon inizio però per i nerazzurri. La Salernitana risponde con una controffensiva di Gondo, sventata da Gori. Intanto Benedetti finisce nella lista dei cattivi. D’Angelo protesta, viene richiamato dal direttore di gara. In campo serpeggia un pò di nervosismo. Tutino cerca di approfittarne (14′) con una girata di controbalzo, ma Gori è attento e blocca. E’ una bella partita. Il Pisa tiene bene le posizioni conquista un corner dal quale nasce un azione pericolosa. Beghetto rimette una bella palla a campanile per Gucher che aggancia al limite dell’area e lascia partire un destro respinto da Belec a fatica. La Salernitana risponde colpo su colpo ai nerazzurri. Jaroszynski ci prova su una corta respinta della difesa: sinistro alto sopra la traversa. Il Pisa cerca di trovare la chiave per perforare la difesa campana. Belec sventa in uscita su Palombi lanciato a rete. La gara è molto spezzettata, Vido finisce sulla lista dei cattivi dell’arbitro Prontera. Aya poco prima era stato bravo a fermare Palombi pericolosamente rimesso in gioco da una deviazione all’indietro di un giocatore granata. Salernitana pericolosa (44′) Casasola trova in verticale Tutino che con un diagionale prova a sorprendere Gori: palla a lato non di molto. L’ultima azione del primo tempo la firma la squadra di D’Angelo. Gucher vince un rimpallo sulla linea dell’out, palla servita a Birindelli, traversone basso per Mazzitelli che con il destro conclude a lato. Il primo tempo si chiude sullo 0-0.

IL SECONDO TEMPO. Ripresa che inizia subito con un cambio per il Pisa: dentro Varnier al posto di Benedetti non al meglio e soprattutto già ammonito. I nerazzurri partono forte. Birindelli lascia partire un destro dai 25 metri che Belec devia sulla traversa. Undicesimo legno del Pisa in stagione. Sul proseguo dell’azione Birindelli conquista ancora un corner calciato da Gucher per la testa del nuovo entrato Varnier con palla che termina alta. Pisa non fortunato in questo avvio di ripresa. La formazione nerazzurra insiste e trova il gol al minuto 53. Angolo calciato alla perfezione da Gucher, per la testa di Mazzitelli, che in torsione trova l’angolo alla sinistra di Belec: 1-0. Gran gol, secondo stagionale per Luca Mazzitelli e vantaggio meritato per il Pisa. La Salernitana dopo il gol opera due cambi. Dentro Capezzi e Djuric, fuori Kiyine e Gondo. La Salernitana accusa il colpo però. Il Pisa ha l’occasione del raddoppio con Marconi che a centro area stoppa con il petto e calcia al volo, palla di una spanna a lato. Ma è all’alba del quarto d’ora che il Pisa si divora il raddoppio: retropassaggio all’indietro sbagliato di Capezzi che serve inavvertitamemte Marconi a tu per tu con Belec che però lo ipnotizza bloccando in due tempi il destro del numero 31 di D’Angelo. Castori opera il terzo cambio: fuori Coulibaly, dentro Cicerelli. Il Pisa ci prova ancora dalla distanza con Palombi servito da Gucher, il nove di D’Angelo si accentra e lascia partire un destro alto sopra la traversa. Primo cambio nel Pisa. D’Angelo inserisce forze fresche al minuto 72 dentro Siega e fuori Vido, Neanche il tempo di ambientrasi che il Pisa raddoppia. Palombi si trasforma in uomo assist e mette in mezzo una palla rasoterra per Marconi che al volo con il destro infila Belec: 2-0. Partita chiusa? Macchè. Beghetto perde una palla sanguinosa al limite dell’area da Tutino che si invola verso Gori tiro respinto dall’estremo difensore del Pisa che torna sui piedi di Tutino che ribadisce in porta: 2-1. Un gol regalato. Il Pisa però non si perde d’animo ed anzi al minuto 79 ha con Marconi la palla del 3-1 che il numero 31 spedisce con un sinistro di un soffio a lato. A poco più di dieci minuti dalla fine D’Angelo opera due cambi: dentro Soddimo e Marin per Palombi e De Vitis. La Salernitana risponde inserendo Dziczek e Anderson per Di Tacchio e Jaroszynski. Intanto Marin viene ammonito. Era in diffida salterà la trasferta di Monza di venerdì. Ultimi scampoli di gara anche per Eros Pisano che rileva un superlativo Birindelli. Sono quattro i minuti di recupero. Cicerelli (90′) tenta una conclusione a giro dal limite: palla a lato di un soffio. Grosso rischio per il Pisa. Il veleno però è nella coda con la Salernitana che perviene al pareggio al minuto 93 con un destro di Casasola che si infila sotto la traversa: 2-2

PISA – SALERNITANA 2-2

PISA (4-3-1-2): Gori; Birindelli (89′ Pisano), Caracciolo, Benedetti (46′ Varnier), Beghetto; Gucher, De Vitis (81′ Marin), Mazzitelli; Vido (72′ Siega); Palombi (81′ Soddimo), Marconi. A disp. Perilli, Loria, Mastinu, Meroni, Quaini, Lisi, Marsura. All. Luca D’Angelo.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Bogdan, Aya, Veseli; Jaroszynski (82′ Dziczek), Kiyine (54′ Capezzi), Di Tacchio (82′ Anderson), Coulibaly (65′ Cicerelli), Casasola; Tutino, Gondo (54′ Diuric). A disp. Adamonis, Guerrieri, Mantovani, Sy, Schiavone, Boultam, Kristoffersen. All. Fabrizio Castori.

ARBITRO: Alessandro Prontera della sezione di Bologna (Ass. Damiano Margani della sezione di Latina, Gianluca Sechi della sezione di Sassari. Quarto Uomo: Giacomo Camplone della sezione di Pescara)

RETI: 53′ Mazzitelli (P); 73′ Marconi (P), 76′ Tutino (S), 93′ Casasola (S)

NOTE: serata fresca, terreno in buone condizioni. Ammoniti Benedetti (P), Kiyine (S), Vido (P), Coulibaly (S), Marin (P), Casasola (S). Angoli 6-1. Rec pt 1′; st 4′.

By