Serie BKT. Pisa – Virtus Entella 3-2. Il Pisa cala il tris nell’ultima fatica dell’anno

PISA – Nell’ultima giornata del campionato di serie BKT il Pisa batte 3-2 la Virtus Entella già retrocessa in serie C e chiude la stagione al 14esimo posto a quota 48 punti (pari punti con la Cremonese).Vantaggio ligure del greco Koutsoupias rimontato dalle reti di Belli, Marsura e Palombi. Per l’Entella Dragomir rende meno pesante la sconfitta.

PRE MATCH. Per entrambe le squadre sarà un incontro senza interesse di classifica e per chiudere al meglio la stagione. Il Pisa affronterà il prossimo anno il terzo campionato di serie B e non accadeva all’ombra della Torre da quasi trent’anni. Molti gli indisponibili inizialmente a partire ovviamente dallo squalificato Michele Marconi, non dimenticando ovviamente i vari Lisi, Siega, Vido e Caracciolo. C’è anche però una nota lieta, il ritorno a disposizione di Gaetano Masucci che parte in panchina proprio con la sua ex squadra. Per questa gara mister Luca D’Angelo schiera il solito 4-3-1-2 e tra i pali della porta c’è Loria all’esordio in serie B, lo avevo già fatto in Coppa Italia TIM contro la Juve Stabia. Rispetto a Brescia tornano a disposizione Palombi e Beghetto che partono però dalla panchina. Davanti a Loria in difesa schiera la coppia Benedetti- Meroni con Birindelli e Belli schierati esterni. Sulla linea mediana spazio oltre a Marin, all’ex di turno Mazzitelli (lo scorso anno 18 presenze e tre gol con i liguri) e Gucher che rientrano entrambi dalla squalifica. Marsura viene schierato a sostegno dei due attaccanti Mastinu e Sibilli. La Virtus Entella risponde con un 4-3-1-2. Davanti a Russo ci sono Bonini e Bruno con De Col e Pavic schierati esterni di difesa. Sulla linea mediana spazio all’ex Pontedera Settembrini, Dragomir arrivato a gennaio dal Perugia che tocca dieci presenze in stagione e Koutsupias che castigò il Pisa con il gol decisivo del 2-1 nella gara di andata e torna proprio oggi dopo una lunga assenza. A sostegno delle due punte Morosini e Rodrguez c’è capitan Schenetti, ultimo ad arrendersi e in gol nella trasferta a Pescara dei liguri. Arbitra il match Matteo Marcenaro della sezione di Genova nell’occasione all’esordio come direzioni in serie B. Giornata di sole all’Arena Garibaldi per questo ultimo impegno stagionale dei nerazzurri.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia nerazzurra, Virtus che scende all’Arena in maglia biancazzurra. Si gioca inizialmente a ritmi molto bassi. Il primo tiro verso la porta è un destro di Gucher che termina sul fondo. Nei primi minuti non si vedono grandi spunti. La gara si accende intorno al 10′ quando Mastinu da terra si inventa una gran giocata per Marsura che pesca in area Sibilli che si gira e sfiora il palo trovando sulla traiettoria Bruno che gli devia la palla in angolo. Ancora Sibilli qualche istante dopo sfiora il bersaglio grosso. L’Entella risponde al Pisa con uno scambio Rodriguez – Morosini e ci vuole il grande intervento in scivolata dell’ex Benedetti a impedire il tiro all’attaccante di mister Volpe. I nerazzurri si salvano in angolo. La gara è godibile. Il Pisa ci riprova sulla destra con Marin, sponda di Mastinu che libera il destro dal limite di Mazzitelli con la palla che termina alta. La Virtus Entella però è molto pericolosa in contropiede. Morosini recupera una gran palla su Mazzitelli e serve in profondità Schenetti che supera in uscita Loria, ma non Benedetti che mette la palla in angolo. I nerazzurri sono ancora pericolosi sull’out di destra. Questa volta è Birindelli che va al cross da destra ancora per Sibilli che in scivolata viene ancora ipnotizzato da Russo che devia in angolo. Ma a passare in vantaggio al minuto 24 è la Virtus Entella. Direttamente da corner di Morosini la palla arriva sul petto del greco Koutsoupias che come all’andata segna ancora al Pisa sbloccando il match sottomisura a pochi passi da Loria: 0-1. Il greco festeggia nel migliore dei modi al rientro da titolare nel giorno del suo ventesimo compleanno. La risposta dei nerazzurri è in una girata di Marin e in un contropiede di Marsura che sbaglia di pochissimo il servizio per il liberissimo Sibilli al centro dell’area ligure. Il Pisa gioca bene ma è sfortunato al momento di concludere. La squadra di mister Luca D’Angelo è protagonista di una bella azione con un triangolo fra Gucher, Marsura chiuso dalla conclusione di Mastinu sul fondo di pochissimo. Ma il meritato pareggio arriva al minuto 37. Cross al bacio da destra di Samuele Birindelli e splendida con conclusione al volo di Francesco Belli, ex di turno, che non esulta ma segna davvero un gol fantastico: 1-1. E’ una gara gradevole. La Virtus non si fa intimorire e va ancora vicino al gol con Schenetti che elude Benedetti ma anzichè servire Rodriguez sul secondo palo calcia in porta e costringe Loria alla respinta, poi Benedetti mette in angolo. Il primo tempo si chiude senza recupero sull’1-1.

IL SECONDO TEMPO. La ripresa inizia senza nessun cambio nei due schieramenti. Il Pisa ci prova subito a portarsi in vantaggio con una doppia conclusione di Marin entrambe respinte dalla difesa ligure. I nerazzurri ci provano anche da sinistra con un cross di Marsura che non trova però alcun nerazzurro davanti a Russo. Doppio cambio nell’Entella: dentro Capello (che festeggia la centesima presenza in serie B) e Marcucci, fuori Rodriguez e Koutsoupias autore del gol del vantaggio per la squadra di Volpe. Il primo ammonito del match è Luca Mazzitelli, quindicesimo giallo stagionale che ferma una pericolosa ripartenza in campo aperto dell’Entella. Al quarto d’ora mister D’Angelo inserisce Quaini che si piazza davanti alla difesa e Palombi rilevando rispettivamente Mastinu e Belli. Il Pisa poco dopo ha una grande occasione: punizione di Gucher da sinistra che pesca sul secondo palo Benedetti che però di testa spedisce alto. Dal limite ci prova anche il nuovo entrato Quaini, con un destro potente, ma che passa di poco alto sopra la traversa. L’Entella deve fare a meno dell’esordiente Bruno, al suo posto entra l’esperto Poli. E’ un mini assedio quello del Pisa, Dai sedici metri ci prova Birindelli con Russo che devia ancora in angolo. Al minuto 70 il Pisa trova il vantaggio: fallo di Poli su Birindelli in area di rigore ligure. E’ rigore solare. Sul dischetto va Marsura che spiazza Russo e porta il Pisa in vantaggio: 2-1. Nell’Entella si fa male lo sfortunatissimo Poli costretto ad uscire dopo soli 15′ dal suo ingresso. Il Pisa approfitta della superiorità numerica segnando il terzo gol: fa tutto Sibilli che mette in mezzo per il facile tap in di Palombi che sigla il 3-1. Palombi torna al gol dopo la magica doppietta a Monza il 12 febbraio scorso. Ma l’Entella che nel frattempo inserisce i giovanissimi Reali e Muller non si arrende e trova la rete del 3-2 con un sinistro tanto potente quanto preciso dell’ex Perugia Dragomir che si insacca nell’angolino alla sinistra di Loria sorpreso nella circostanza. Mister D’Angelo è costretto ad un cambio forzato: fuori Birindelli infortunato, dentro il giovane difensore Lorenzo Masetti al suo terzo gettone di presenza in cadetteria dopo le gare con Spal e Cittadella. Prima del fischio finale c’è spazio anche per il ritorno di Gaetano Masucci (quindicesima presenza stagionale) che rileva uno stanchissimo Marsura e torna in campo dopo oltre quattro mesi di stop. L’ultimo match giocato da Masucci contro il Cosenza e quello di Susso Bamba giovane gambiano alla sua seconda presenza in serie B dopo l’esordio a Brescia che rileva Sibilli.. Finisce 3-2 dopo tre minuti di recupero in cui non succede niente.

PISA – VIRTUS ENTELLA 3-2

PISA (4-3-1-2): Loria; Birindelli (84′ Masetti), Meroni, Benedetti, Belli (62′ Palombi); Marin, Mazzitelli, Gucher; Marsura (90′ Masucci); Mastinu (62′ Quaini), Sibilli (90′ Susso Bamba). A disp. Perilli, Gori, Pisano, Bechini, De Vitis, Beghetto, Fischer. All, Luca D’Angelo

ENTELLA (4-3-1-2): Russo; De Col, Bonini, Bruno (68′ Poli) (76′ Reali), Pavic; Settembrini, Dragomir, Koutsoupias (50′ Marcucci); Schenetti; Morosini (76′ Muller), Rodriguez (50′ Capello). A disp, Albertazzi, Cardoselli, Mazzocco, Andreis, Villa, Brescianini, Meazzi. All. Gennaro Volpe

ARBITRO: Matteo Marcenaro della sezione di Genova (Ass. Alassio – Laudato). Quarto uomo Ghersini di Genova

RETI: 24′ Koutsoupias (VE), 37′ Belli (P), 71′ Marsura (P, rig.), 75′ Palombi (P), 77′ Dragomir (VE)

NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Ammoniti Mazzitelli (P). Angoli 7-4. Rec pt 0′; st 3′.

By