Serie D. Fc Ponsacco corsaro (3-1) a Pomezia guarda tutti dall’alto

PONSACCO – Chi lo avrebbe detto. L’Fc Ponsacco 1920, meno di un mese e mezzo fa sull’orlo del baratro, ora guarda tutti, o quasi, dall’alto in basso.

Perché Caciagli e compagni s’impongono anche in quel di Pomezia, prima trasferta dell’anno e seconda gara di campionato, con un risultato che parla da solo: vittoria 3-0 su uno dei campi più caldi del girone E di serie D al termine di una gara tenuta saldamente in pugno dal primo all’ultimo minuto. Lo stesso risultato con cui i ragazzi terribili di Pagliuca, che pure ieri ha schierato una formazione con ben nove “under 20” in campo dal primo minuto, una settimana fa si erano imposti sul Montevarchi. Il bilancio complessivo, dunque, finora racconta di due vittorie in altrettante gare, con sei reti all’attivo (tre delle quali firmate da Tehe) e nessuna al passivo.

Uno score da corazzata e soprattutto assolutamente meritato. Sarà la sfrontatezza della gioventù o i dettami tattici di mister Pagliuca, che vuole una squadra capace d’imporre il proprio gioco contro qualunque avversario, ma anche con il Pomezia i rossoblù hanno menato le danze per quasi tutta la partita, rallentando un po’ solo dopo il terzo gol di Noccioli.

L’allenatore dell’Fc Ponsacco 1920 ha dovuto rinunciare allo squalificato Raimo e all’infortunato Chelini, ma dopo 5’ erano già in vantaggio: Tehe gira di prima intenzione un calcio d’angolo di Caciagli la palla si stampa sulla traversa e finisce a Balduini che da distanza ravvicinata insacca. Il Pomezia si vede solo al 15’ con un’incornata di Ghosheh di poco a lato ma dopo è un monologo degli ospiti che al 34’ raddoppiano con Tehe (terza rete in due partite), al termine di un contropiede orchestrato da Noccioli e rifinito da Mazroui. E in apertura di ripresa sfiorano il tris con Noccioli che, al 1’, salta il diretto marcatore e dal limite dell’area piccola spara sull’esterno della rete. Il gol, comunque, è nell’aria e arriva al 16’, protagonista ancora Noccioli che gira di prima intenzione alle spalle di Stasi un traversone di Becagli.

E’ la rete che, sostanzialmente, fa scorrere i titoli di coda sulla partita. Anche se nel finale, con il risultato in cassaforte, Caciagli e compagni abbassano un po’ i ritmi e consentono al Pomezia di segnare il punto della bandiera con Cestrone. Dopo ci sono anche l’espulsione per doppia ammonizione del centravanti del Pomezia Massella e un palo colpito dal solito Cestrone su punizione. Il risultato, però, non cambia più.

POMEZIA – FC PONSACCO 1920 1-3

POMEZIA: Stasi; Morelli, Ghosheh, Colantoni (1’st Lisari), Di Agostino; Lo Pinto, Paglia (34’pt Arduini), Fatati (1’st Nannini); Cestrone, Massella, Bertino (20’st Evacuo). A disp. Mastella, Gallo, Ruggiero, Ceperano, Fusaroli. All. Bussi.

FC PONSACCO 1920: Mariani; Pelliconi (22’st Di Renzone), Balduini, Prete, Becagli; Apolloni (34’st Autieri), Caciagli, Mazroui (41’st Degl’Innocenti); Papi; Tehe, Noccioli. A disp. Lista, Lenzi, Aufiero, Fornaciari, La Prova. All. Pagliuca

ARBITRO: Duzel di Castelfranco Veneto

RETI: pt 5’ Balduini, 34’ Tehe, 61′ Noccioli, 86′ Cestrone 

NOTE: angoli 3-5. Recupero: pt 2’; st 5’. Espulso Massella (doppia ammonizione9. Ammoniti: Apolloni, Colantoni, Lo Pinto, e Mariani

By