Serie D. Ponsacco-Cannara. Colombini: “Ce la possiamo giocare fino all’ultimo”

PONSACCO – “Da ora in poi conterà soprattutto la testa e da quel punto di vista la mia squadra sta bene: dunque mi aspetto una prestazione importante”. E’ soprattutto su quello che ha lavorato l’allenatore dell’Fc Ponsacco 1920 Francesco Colombini durante la pausa d’inizio marzo ed ha avuto le risposte che cercava: “Abbiamo la consapevolezza di potercela giocare fino all’ultimo, per questo domani voglio vedere una squadra sì determinata a portare a casa l’intera posta in palio, ma che non rinunci a divertirsi e divertire”.

Al Comunale di Viale della Rimembranza arriva il Cannara, squadra tosta che, nonostante il divario in classifica (dodici punti di differenza) nel 2019 ha avuto un percorso molto simile a quello dell’Fc Ponsacco 1920: stesso numero di punti conquistati dall’inizio del girone di ritorno (16) e nelle ultime cinque partite ane ha raccolto appena uno in meno (sette contro gli otto ottenuti dai rossoblù() frutto di due successi (sul campo del GhiviBorgo e con il Tuttocuoio), un pari (nell’ultimo turno con la Sinalunghese) e due ko (in casa con il Seravezza e a Montevarchi). Non sarà facile, insomma, venire a capo di una compagine che in trasferta ha raccolto quasi lo stesso numero di punti totalizzati fra le mura amiche (19 contro 22). “Sappiamo di affrontare una squadra scorbutica che a dicembre ha inserito anche un’individualità importante come Colombi – dice il tecnico nerazzurro -: ha qualità importanti ma anche qualche punto debole. E su quello abbiamo lavorato, vedremo in campo di raccogliere i risultati di quanto provato durante la settimana”.

Intanto prosegue a ritmo spedito il recupero di Tehe, il giovane attaccante scuola Empoli (anche se è arrivato in rossoblù in prestito dalla Pistoiese) tornato da qualche settimana a lavorare in gruppo dopo quasi sei mesi di assenza a causa di problemi fisici. “Sta facendo un grandissimo lavoro e acquisisce minutaggio giorno dopo giorno: non so se arriveremo a mettergli novanta minuti nelle gambe, ma per quaranticinque minuti almeno può darci una grossa mano e non è poco”. E dalla prossima settimana torna a disposizione anche Lorenzo Gremigni: “Già questa settimana ha lavorato in parte con la squadra e da lunedì tornerà sicuramente a disposizione”. L’infermeria, insomma, è quasi vuota.

Loading Facebook Comments ...
By