Servizio civile, un anno al fianco dei più poveri della città

PISA – Un anno accanto ai più poveri della città. E’ la proposta di servizio civile che la Caritas diocesana di Pisa rivolge ai giovani fra i 18 e i 28 anni che abbiano desiderio di vivere per un anno al fianc di chi fa più fatica.

I posti disponibili al Centro d’ascolto diocesano di via delle Sette Volte,a cui ogni anno si rivolgono circa 1.600 persone in cerca di aiuto, sono sei e l’impegno richiesto è di circa 32 ore settimanali per un contributo mensile di 433,80 euro.

Le domande devono essere inviate entro le le 14 del 26 giugno e vanno presentate direttamente alla Caritas diocesana di Pisa, sia a mano, in piazza Arcivescovado, 18 (per informazioni e per la consegna, prendere appuntamento), oppure tramite raccomandata o, ancora, inviate con posta elettronica certificata. Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle indicate non potranno essere prese in considerazione.

Possono presentare domanda i cittadini italiani o di uno dei paesi dell’Unione, ma anche cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia a patto di avere avere un’età compresa fra i 18 e i 28 anni compiuti alla data di presentazione della domanda. Sul sito della Caritas diocesana di Pisa (www.caritaspisa.it) tutte le informazioni dettagliate e la possiiblità di scaricare i moduli per la presentazione delle domande. Per dubbi o ulteriori domande, comunque, è possibile contattare l’ufficio servizio civile della Caritas della Caritas diocesana di Pisa: tel. 050.560952 e 348. 2473828. email a: serviziocivile@caritaspisa.it.

By