Sette giorni nel segno della filiera corta per due aziende pisane

PISA – Due aziende pisane modello universale della filiera corta. L’agricoltura pisana ancora protagonista, fino al 20 settembre nell’ambito della settimana dedicata alla Toscana all’interno del Padiglione Coldiretti a due passi dall’Albero della Vita e del Padiglione Italia.

image

In vetrina la filiera della carne Chianina di Diego Stiaccini, giovane allevatore di Coltano e la galattica varietà di formaggi dei Fratelli Carai di Volterra per la filiera lattiero casearia: due aziende simbolo del progetto di Campagna Amica, la rete della vendita diretta declinata sul territorio provinciale attraverso i mercati e le Botteghe, che racconteranno come è possibile “fare reddito” tornando alla filiera corta e al rapporto diretto tra chi produce nel rispetto della trasparenza, tracciabilità, sostenibili e tradizioni e chi consuma (ci saranno anche i vini di Michele Satta a rappresentare la vicina Doc di Bolgheri).

Il Made in Pisa torna dunque al centro dei riflettori nella vetrina universale per la seconda volta in poco meno di due mesi e a pochi giorni dal presidio al Brennero a tutela del vero Made in Tuscany agroalimentare. A Milano, come nella precedente occasione, si alterneranno tutti i territori della nostra regione (info su www.toscana.coldiretti.it e http://expo.coldiretti.it/) grazie alla presenza di un centinaio di aziende, prodotti ed attività, che animeranno, popoleranno e caratterizzeranno il bellissimo padiglione di Coldiretti. “L’agricoltura – spiega Fabrizio Filippi, Presidente Provinciale Coldiretti– è il settore con le potenzialità di crescita occupazionali più elevate della nostra economia che grazie alla multifunzionalità e alla filiera corta, agli investimenti e alle strategiche politiche di incentivi attivate in questi anni è riuscito a creare nuove filiere che hanno generato a loro volta nuovi occupati. In agricoltura c’è ancora molto spazio, tante opportunità per chi vuole fare sana impresa”.

La settimana pisana coincide con il grande appuntamento della giornata dell’agricoltura italiana in programma martedì 15 settembre a cui parteciperà una numerosa delegazione pisana guidata dal Presidente Provinciale, Fabrizio Filippi e il Direttore, Aniello Ascolese. Per la prima volta l’Expo di Milano sarà invasa da giovani, donne, uomini e anziani delle campagne italiane per fare conoscere al mondo una realtà da primato per capacità di innovazione, creatività, salvaguardia delle tradizioni, rispetto ambientale e sicurezza alimentare.

Nell’area espositiva saranno allestiti spazi rappresentativi della diversificata realtà dell’agricoltura italiana raccontata attraverso le storie ed i volti dei veri protagonisti, che saranno al lavoro per far conoscere le proprie esperienze. Un’occasione unica per toccare con mano la rivoluzione in atto nelle campagne dove per l’attività agricola si sono aperte nuove e straordinarie opportunità imprenditoriali ed occupazionali. Nell’occasione sarà presentato lo studio Coldiretti sui primati dell’agricoltura italiana e i’impatto sull’occupazione nel 2015 ma anche il primo bilancio dell’Expo sull’agroalimentare Made in Italy. La mattina sarà arricchita dal momento pubblico di approfondimento all’Open Air Theatre di Expo al quale ha confermato presenza il presidente del Consiglio Matteo Renzi insieme a rappresentanti del governo e delle istituzioni e responsabili delle forze sociali, economiche, sindacali e politiche.

Per informazioni www.pisa.coldiretti.it pagina ufficiale Facebook e Twitter @coldirettitosca

By