Sette nuovi erogatori di acqua pubblica: Ateneo sempre più green

PISA – L’assessore all’Ambiente del Comune di Pisa Filippo Bedini ha partecipato all’iniziativa dell’Università di Pisa al Polo Piagge durante la quale sono stati inaugurati sette nuovi erogatori di acqua pubblica per abbattere il consumo di plastica all’interno dell’Ateneo.

«Ho voluto essere presente per ringraziare l’Università di Pisa – ha dichiarato Filippo Bedini – per questa iniziativa che va nella direzione che anche l’amministrazione sta perseguendo, ovvero quella della strategia delle piccole cose, che poi tanto piccole non sono. La stima fra dati certi e ipotizzabili, infatti, ci dice che circa 500 mila bottiglie di plastica vengono consumate all’interno dell’Ateneo pisano ogni anno. Si tratta, quindi, di numeri particolarmente significativi e intervenire con azioni come questa per abbattere il consumo di plastica è sicuramente utile e meritorio.

Partire dalla riduzione drastica di un numero così importante di bottiglie di acqua è sicuramente un’iniziativa importante, tenendo presente che oltre all’educazione al corretto conferimento e ai controlli che l’amministrazione sta mettendo in atto in questo settore, la vera frontiera del futuro per quello che riguarda l’impatto dei rifiuti sull’ambiente è la riduzione degli imballaggi».

«L’amministrazione comunale sta interagendo con l’Università di Pisa – ha concluso Bedini – anche su altri progetti nel campo della sostenibilità ambientale e della riduzione di rifiuti prodotti in città, sinergia fondamentale per raggiungere gli obiettivi prefissati visto che la popolazione studentesca è formata da più di 50 mila studenti che gravitano sul territorio comunale quotidianamente. Mi auguro che questo di oggi sia solo il primo di una serie di progetti da sviluppare insieme».

By