Settore Giovanile Pisa 1909, inizia una nuova era. Una vera e propria cittadella targata Biancoforno

FORNACETTE – Si apre una nuova era per il settore giovanile del Pisa 1909. Nella nuovissima struttura a Fornacette sono stati presentati i nuovi quadri dirigenziali e tecnici del grande progetto per le giovani leve del calcio pisano targato Biancoforno.

Ventiquattromila metri quadri di campi, in totale cinque, più uno (quello centrale) dove è in rifacimento solo il manto più la tribunetta e tutto il perimetro colorato di neroazzurro. Saranno impegnate negli impianti sportivi della Fornace le otto squadre del settore giovanile del Pisa 1909 che giocheranno con le stesse maglie della prima squadra e avranno gli stessi Main sponsor. Oltre alla Biancoforno sulle maglie del Pisa sara’ presente anche la Geu, azienda energie rinnovabili del presidente Enrico Lenzi.

Come dire, tutto andrà di pari passo alla Prima Squadra e tutto sarà targato Biancoforno. Ma non è tutto. Come si vede dalle nostre foto non ci sono sono i terreni di gioco in una vera e propria cittadella dello sport che comprende un bar, un ristorante e una sala ricreativa dove i bambini, che decideranno di iscriversi al settore giovanile del Pisa (Pisa Accademy), potranno avere il loro spazio nel dopo scuola, in attesa degli allenamenti pomeridiani insieme ad istruttori con alta e provata professionalità alle spalle. Sono sessantamila i metri quadrati in tutto, per un lavoro iniziato tardi e già quasi ultimato dalla Slesa SPA , e dalla ditta Idraulica Selmi e l’impresa costruzioni Pollichino, che hanno lavorato e stanno tutt’ora facendo si che il sia ultimato in brevissimo tempo. Una serata che è stata presentata dal giornalista tv Massimo Marini e che ha visto la partecipazione di una vasta platea di pubblico.

20140704-005448.jpg

20140704-005458.jpg

20140704-005508.jpg

20140704-005522.jpg

20140704-005531.jpg

Le menti di questo progetto ancora in costruzione che sarà pronto per l’inizio della prossima stagione calcistica 2014-15 del settore giovanile sono Luca Baldi, Simone Di Rita e Marco Orsini, che con l’aiuto di Simone Di Bella responsabile dell’area sportiva e presidente del Pisa Academy hanno fatto si che Biancoforno, azienda dolciaria dei fratelli Lami (Luca e Franco nella foto sotto con il presidente Battini) abbracciasse questa proposta. La collaborazione tra Biancoforno e Pisa 1909 sara’ portata avanti dall’esperienza dei tecnici legati al Fornacette Nevilio Casarosa da anni nel calcio giovanile e dilettantistico con grande successo. Ovvio che qualsiasi sia il progetto , ogni idea ha bisogno di persone che ci credono. E così è stato. “Quando sono stato interpellato – dice Luca Lami patron di Biancoforno – ho subito detto si. Ci riunimmo per una cena per parlare di questa struttura e di che cosa avevamo intenzione di fare. Durante la cena parlammo di tutt’altro, bastarono i cinque minuti conclusivi alla serata per dire di si”. Il patron di Biancoforno ricorda i trascorsi nello sport dell’azienda dolciaria del nostro territorio: “La Biancoforno ha fatto dello sport la sua bandiera, con la pallavolo abbiamo raggiunto fino alla serie A. La parola “vincere”non dovrà essere un tabù perché l’importante è partecipare, ma quando partecipi è sempre meglio vincere”. Alla serata oltre ai fratelli Lami e al presidente del Pisa 1909 Carlo Battini erano presenti, mister Piero Braglia, il Ds Pino Vitale e Renzo Melani, l’assessore allo Sport Salvatore Sanzo, il Sindaco di Calcinaia Lucia Ciampi, Il Geometra del progetto Stefano Caturegli e Ivan Ferrucci politico del PD.

20140704-011446.jpg

20140704-011815.jpg

20140704-011829.jpg

By