Sfratti, toccata quota 1220 in provincia di Pisa

PISA – Secondo i Cobas,nel 2013 gli sfratti in esecuzione nel nostro territorio arriveranno alla cifra di 1220.La questione riguarda sia i comuni più popolosi come Cascina e San Giuliano Terme,sia quelli minori (Crespina,Fauglia,Santa Luce,Vicopisano),toccando anche il capoluogo dove i numeri sono comunque in aumento.

immagine tratta da vita.it

Infatti sommando gli sfratti eseguiti a quelli richiesti si raggiunge il 30% in più solo nell’ultimo anno.La cosa più preoccupante secondo il sindacato autonomo concerne il fatto che in diversi casi, inquilini e organizzazioni sindacali,ne vengono a conoscenza solo ad esecuzione  avvenuta.Si denuncia nel comunicato dell’organizzazione di base che da parte degli enti locali non c’è la volontà politica di mettere in atto la proroga  delle ingiunzioni e questo comporta, per le famiglie in affitto,trovarsi di fronte a decreti penali di condanna e al pagamento delle successive spese processuali;il più delle volte insostenibili.La Toscana secondo  le statistiche del Ministero dell’Interno è quinta in Italia per numero di espulsioni abitative.Secondo il Sunia (sindacato nazionale inquilini e assegnatari) il costo sociale solamente nella nostra regione per suddette operazioni ammonta a 500 milioni di euro annui.

Articolo tratto da fonte (www. gonews.it)

By