Sgomberati due edifici pubblici. Denunciati gli occupanti abusivi

PISA – Gli Agenti della Polizia Municipale di Pisa impegnati alle prime ore dell’alba di venerdì e di lunedì 13 gennaio, per portare a termine due operazioni di sgombero di immobili di proprietà pubblica occupati abusivamente.


La prima operazione si è svolta venerdì mattina, quando sono state liberate alcune stanze di un edificio di proprietà di un ente pubblico in viale Bonaini, dove si erano accampate abusivamente tre persone di nazionalità straniera.

All’arrivo degli agenti, i tre sono stati trovati all’interno dell’immobile, completamente disseminato di spazzatura e rifiuti di ogni tipo. Si tratta del secondo blitz effettuato a distanza di circa un mese nello stesso immobile, dove precedentemente erano stati individuati 5 occupanti abusivi, allontanati e denunciati.

Viste le precarie condizioni igienico sanitarie dei locali, il Comune di Pisa ha intimato il gestore dell’immobile di provvedere entro il 31 gennaio a una bonifica e a una completa interdizione degli accessi dell’immobile.

Stamani gli agenti della Municipale hanno effettuato lo sgombero dell’immobile che si trova all’interno del parco giochi di via Abba a Porta a Lucca in passato affidato ad associazioni che svolgevano attività di ludoteca. Al momento del blitz sono state trovate due persone e un cane all’interno dell’edificio, che avevano adibito ad abitazione privata. L’occupante principale dell’immobile, anche sulla base delle testimonianze raccolte anche dai residenti della zona, è risultato essere un cittadino straniero, già conosciuto alle Forze dell’ordine e condannato per episodi di spaccio e di occupazione abusiva. In entrambi i casi gli occupanti sono stati identificati, denunciati e allontanati dalle strutture.

“Nel caso di via Abba – commenta l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno – con l’operazione portata a termine dalla Polizia Municipale, abbiamo sgomberato un immobile di proprietà comunale, recuperando una struttura che si presenta ancora in perfetto stato e che l’Amministrazione Comunale provvederà adesso a riutilizzare.
L’operazione è stata eseguita anche sulla base delle segnalazioni da parte dei residenti della zona, al fine di ristabilire una situazione di maggiore sicurezza nell’area di via Abba, frequentata da bambini e residenti del quartiere. In entrambi i casi le persone allontanate erano già note alle Forze dell’ordine per precedenti legati allo spaccio e alla criminalità. Mi congratulo con il personale della Polizia Municipale che ha portato a termine entrambe le operazioni, con cui si pone fine a occupazioni abusive che hanno messo a repentaglio o danneggiato immobili di proprietà pubblica, creando degrado e diventando ricettacolo di microcriminalità. Entrambi gli interventi contribuiscono a ristabilire la sicurezza nei quartieri e a restituire alla collettività spazi che possono ora essere assegnati per lo svolgimento di attività culturali, associative o di interesse pubblico.”
By