Sgomberato accampamento abusivo in Golena d’Arno. Le foto

PISA – E’ avvenuto nelle prime ore di questa mattina lo sgombero di un accampamento abusivo nell’area della Golena D’Arno, dietro l’Ospedale di Cisanello, in esecuzione di un’ordinanza emanata dal Sindaco Michele Conti.

L’operazione coordinata dalle forze di Polizia sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza, era stata programmata a seguito di una relazione della Polizia Municipale nella quale si individuava la presenza di circa quindici persone dimoranti in fatiscenti baracche sul bordo del fiume Arno.

Il provvedimento urgente si è basato su due motivazioni principali: l’assenza delle minime condizioni igienico-sanitarie ed il rischio per l’incolumità delle persone che vivevano in un’area soggetta ad inondazione in caso di piena del fiume, pericolo incombente visto anche l’avvicinarsi della stagione autunnale e la ripresa delle piogge.

Esprime soddisfazione l’Assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno, presente allo sgombero: “il nostro lavoro va avanti senza sosta per attuare il programma, ovvero la tolleranza zero verso ogni accampamento abusivo in città. L’operazione si è svolta senza particolari problemi e nel rispetto delle norme a tutela delle persone che sono state allontanate; per questo desidero ringraziare la Polizia Municipale e tutte le forze dell’ordine coinvolte”. 

Le persone interessate dal provvedimento, nei giorni precedenti all’esecuzione dell’ordinanza, erano state sollecitate a chiedere assistenza aiservizi sociali per l’individuazione di ogni eventuale necessità di natura socioassistenziale o una diversa soluzione abitativa. Ad oggi nessuno degli abitanti dell’accampamento ha accettato la presa in carico.

Prosegue il nostro impegno per la sicurezza e il decoro in città – dichiara il Sindaco Michele Conti – sgomberando degli accampamenti abusivi pericolosi soprattutto per chi ci vive. Continueremo nella nostra azione concordando gli interventi con Questura e Prefettura che ringrazio per la preziosa collaborazione”.

Baracche e rifiuti presenti nell’area sono stati rimossi da AVR, su mandato dell’Ufficio Ambiente per il conseguente conferimento in discarica.

By