Sì al balcone fiorito più bello contro il degrado

PISA – Per combattere il degrado cittadino e così favorire il decoro urbano e il verde pubblico, perché non indire un concorso di vivaisti come previsto nel programma di Pisa nel Cuore e un concorso per il balcone fiorito più bello per tutti i cittadini?

L’idea del concorso del balcone fiorito è stata presentata dal consigliere (di maggioranza) Gino Mannocci (Pisa nel cuore), tramite un apposito ordine del giorno che è stato approvato nell’ultima seduta del Consiglio Comunale dello scorso dicembre insieme al Bilancio di Previsione 2020.

“La nostra città –  così scrive il consigliere Mannocci nel suo ordine del giorno – è da tempo impegnata al miglioramento della qualità della vita e, quale elemento concreto di lotta al degrado che per molti anni ha colpito Pisa, ha scelto di adottare una politica di particolare attenzione al decoro urbano in genere ed al verde pubblico, così da incrementare la quantità del verde urbano non semplicemente inquadrandolo come elemento di corredo estetico ai diversi livelli di pianificazione e progettazione, ma assicurandogli un ruolo portante nelle scelte urbanistiche e progettuali che da esso possono discendere. Al fine di migliorare ed incentivare questa politica appare utile aprire la Città a fruire anche di contributi ideativi nuovi  perché “il verde urbano riduce varie forme di inquinamento, mitiga gli eventi climatici estremi e migliora il benessere psicofisico come ha giustamente osservato un esponente di una associazione di categoria per cui diventa utile e qualificante per la Città indire un concorso di vivaisti, che preveda l’assegnazione ad ognuno dei partecipanti un luogo cittadino (una piazza, una via intera, un “angolo” particolare ecc.), sia della zona del Centro storico che al di fuori di esso da adornare, prevedendo varie categorie in base all’intervento e un premio per i vincitori.

Infine – conclude il consigliere Gino Mannocci ricordando che il concorso dei vivaisti nasce da un’idea di Luca Scalsini – insieme al concorso dei vivaisti  ( o preceduto o seguito da esso), appare utile, nell’ottica di realizzare un coinvolgimento totale della cittadinanza alla condivisione del miglioramento della qualità urbana, indire anche un concorso “il balcone fiorito” in cui coinvolgere tutti gli abitanti (studenti, residenti ecc.) del Centro storico che dovranno allestire l’esterno dei balconi, dei terrazzi e dei davanzali con  fiori e piante, tenendo conto dei criteri stabiliti nel bando e prevedendo come premio un abbuono (sconto/bonus) sulla TARI”.

Loading Facebook Comments ...
By