Sicurezza. Ferragosto positivo, con massicci controlli

PISA – Per il Ferragosto appena trascorso, in verità in maniera tranquilla, sono stati assicurati i controlli del territorio per la prevenzione e repressione dei reati.

Un cittadino marocchino A.E.M, del 1989, domiciliato a Buti, è stato accompagnato presso il carcere “le Sughere” di Livorno per il ripristino della custodia cautelare in carcere disposta da GIP di Livorno, in relazione a reati in materia di stupefacenti. Un cittadino tunisino B.I.H, di anni 49, s.f.d. – pluri-pregiudicato, nel primo pomeriggio di sabato 13 agosto è stato tratto in arresto in via Rindi per furto aggravato su un camper di cittadini lituani. Su disposizione del P.M. di turno (d.ssa RIZZO) è stato associato presso la locale casa circondariale. Gli oggetti rubati sono stati restituiti ai proprietari.

Una Volante 113 ha tratto in arresto S.M.K.T., nepalese del 1986, s.f.d., pluri-pregiudicato per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente poichè trovato in possesso di 3 involucri contenenti cocaina per gr. 1,7 ed eroina per gr.0,1. Sulla persona è stata inoltre rinvenuta una bilancina digitale e denaro pari a 85 Euro in piccolo taglio. Il P.M. di turno ha disposto l’immediata liberazione dell’arrestato. Sempre dalla giornata di sabato 13 agosto sono stati potenziati i servizi di vigilanza sul litorale pisano per la ricorrenza del “Ferragosto”. In particolare sono state impegnate anche due moto d’acqua della Polizia di Stato per il controllo dei bagnanti e prevenire situazioni di pericolo. Controlli sono stati altresì effettuati lungo le spiagge nel pomeriggio di ieri, lunedì 15 agosto, per evitare eccessi nella pratica dei gavettoni e durante le scorse notti nelle quali numerosi giovani hanno fatto diverse “spiaggiate” in vari bagni e spiagge del litorale, senza tuttavia che si siano verificate situazioni di pericolo per le persone e l’ambiente. Sono stati effettuati in Pisa e provincia servizi straordinari di controllo del territorio in prossimità delle principali arterie interessate dal transito di giovani diretti ai locali notturni. Sono stati controllati decine di autovetture e persone. E’ stato sottoposto a sequestro penale un motoveicolo, il cui conducente, un cittadino di nazionalità marocchina, guidava con patente di guida contraffatta (ex art.116 Cds).

Fonte: Questura di Pisa

By