Sicurezza idraulica: dalla Regione incarichi al CB4 per oltre 500mila euro. Serviranno per due importanti interventi nelle province di Pistoia e Pisa

PISA – Un investimento di 530mila euro finanzia due importanti interventi per rendere il territorio del Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno migliore dal punto di vista della sicurezza idraulica. Le opere, che coinvolgono le province di Pisa e Pistoia, saranno possibili grazie all’approvazione da parte della Regione Toscana dello stralcio del Documento Operativo per la Difesa del Suolo (Dods) 2021 e dei Piani delle Attività di Bonifica 2021, che affidano in totale ai Consorzi di Bonifica regionali, 3 milioni e 165 mila euro.

Con il Dods 2021 la Regione ha stanziato su tutto il territorio regionale 1 milione e 515 mila euro. Di questi, 180mila euro sono destinati al Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno per procedere alla manutenzione straordinaria del fiume Pescia di Pescia in località Pesciamorta (PT).

Al Consorzio 4 Basso Valdarno vanno inoltre 350mila euro per realizzare l’impianto di sgrigliatura e altre opere elettriche sull’impianto idrovoro di Agnano (PI). Questi ulteriori importi fanno parte dello stanziamento regionale di 1 milione e 650mila euro per i Piani delle Attività di Bonifica 2021.

«Grazie alla celerità con cui è stato delineato il piano per il 2021, potremo contare su un finanziamento importante che ci consentirà di procedere velocemente alla realizzazione di due opere fondamentali per la sicurezza idraulica del nostro territorio – commenta il presidente del Consorzio di Bonifica 4 basso Valdarno, Maurizio Ventavoli -. L’impegno del Consorzio procede, nonostante la criticità del momento, anche in tema di manutenzione ordinaria con l’obbiettivo di dare ai cittadini un territorio più sicuro».

By