Sicurezza nel territorio dell’Unione Valdera. Si esprime il prefetto di Pisa

Pisa – Il Prefetto di Pisa, Angela Pagliuca ha affrontato il tema della sicurezza nel territorio dell’Unione Valdera durante l’incontro di Mercoledì 8 Novembre, presso la stessa sede dell’Unione dei Comuni, alla presenza del Sindaco di Pontedera, Simone Millozzi, del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, del Presidente dell’Unione Valdera, Lucia Ciampi, dei Sindaci dell’Unione Valdera, dei Presidenti di Confcommercio e Confesercenti locali e dei rappresentanti delle forze dell’ordine.

“Possiamo definire l’Unione Valdera come una grande città di circa 80 mila abitanti – dichiara il Presidente Ciampi -. Rappresentiamo l’ente sovracomunale più grande all’interno della Provincia di Pisa: siamo dunque, dopo il capoluogo pisano, l’istituzione dalle maggiori dimensioni demografiche presente a livello provinciale”.

“Dal punto di vista della sicurezza – continua -, sono molte le strategie integrate che abbiamo approntato per far fronte alle sfide che su questo fronte si sono presentate. In primis abbiamo potenziato la Polizia Municipale, creando un corpo unico, efficientando così risorse umane e logistiche a disposizione e rafforzando il presidio del territorio attraverso l’incremento delle ore di vigilanza notturne. L’esperienza dell’Unione Valdera rappresenta un modello a livello regionale. Proprio in virtù del nostro essere uniti, siamo infatti riusciti a ottenere cospicui finanziamenti dalla Regione Toscana per l’implemento della videosorveglianza”.

“Se molto è stato fatto, molto può essere ancora migliorato, anche attraverso la prosecuzione di una fruttuosa sinergia con l’Ufficio Territoriale di Governo – specifica Lucia Ciampi -. A questo proposito, è importante considerare diversità e punti di contatto che sussistono tra le varie zone del nostro territorio. Pontedera, per la sua ampiezza e per le sue caratteristiche strutturali, tra cui anche l’esistenza di una stazione ferroviaria nel suo centro, presenta problematiche ed esigenze diverse da quelle che invece riguardano gli altri Comuni dell’Unione, anch’essi comunque bisognosi di supporto e tutela. Nonostante ciò, è però possibile individuare dei punti di contatto che rendono la realtà pontederese non così dissimile da altre. Mi riferisco ad esempio a Fornacette, che, sia per la sua vicinanza a Pontedera, sia per il suo tessuto urbano, presenta alcune similarità. Proprio per questo motivo, questa località del Comune di Calcinaia necessita di un potenziamento del sistema di sicurezza”.

A intervenire anche il Sindaco Simone Millozzi, tra i promotori dell’incontro. “La questione della sicurezza – afferma – rappresenta un tema di grande importanza. Come istituzioni, sia a livello comunale che sovracomunale, chiediamo un aumento della presenza delle forze dell’ordine sul territorio, soprattutto nelle ore notturne. Per quanto concerne in particolare Pontedera, la richiesta avanzata è quella di poter contare sul presidio continuativo della città di almeno una pattuglia, sia nelle ore diurne che durante la notte”.

Il Prefetto ha riconosciuto la sensibilità e le potenzialità del sistema Unione, ribadendo la disponibilità della Prefettura alla collaborazione e alla promozione sinergica di iniziative per migliorare le condizioni di vivibilità e di sicurezza dei territori.

Dall’incontro sono emerse proposte concrete per rispondere alle sfide che le amministrazioni si trovano a fronteggiare. Tra queste forme di “sicurezza partecipata” che troveranno sintesi in un protocollo d’intesa con le associazioni di categoria e un maggiore impulso all’azione di controllo dell’area della stazione di Pontedera, attraverso la predisposizione di periodici e più intensi servizi di contrasto a ogni forma di illegalità che saranno pianificati e calendarizzati attraverso tavoli tecnici in Questura e che vedranno la piena sinergia e il coordinamento delle Forze di Polizia e della Polizia Municipale.

Loading Facebook Comments ...
By