Warning: fopen(/var/www/new.pisanews.net/wp-content/uploads/wp-file-manager-pro/fm_backup/index.php): failed to open stream: Permission denied in /var/www/new.pisanews.net/wp-content/plugins/wp-file-manager/file_folder_manager.php on line 60

Warning: fclose() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/new.pisanews.net/wp-content/plugins/wp-file-manager/file_folder_manager.php on line 61
Sicurezza per gli autisti degli autobus, Forte: "Agenti in borghese sulle linee a maggior rischio" - PISANEWS

Sicurezza per gli autisti degli autobus, Forte: “Agenti in borghese sulle linee a maggior rischio”

PISA – Per la sicurezza degli autisti degli autobus ci saranno presto agenti in borghese sulle tratte a maggior rischio. Così l’assessore Giuseppe Forte in una sua risposta ad una interrogazione del consigliere Giovanni Garzella (FI) presentata dopo un’aggressione, avvenuta lo scorso 22 marzo, subita proprio da un autista del CTT Nord i cui responsabili, peraltro, furono subito assicurati alle forze di polizia.

autobus 1

“Il problema – così scrive Forte – è quello di garantire condizioni di lavoro agli autisti che ne garantiscano la sicurezza ma anche di garantire la sicurezza degli utenti del servizio di trasporto pubblico. In questo senso, sulla base delle segnalazioni pervenute e già dall’inizio dello scorso mese di marzo, sono stati svolti incontri sia con i rappresenti degli autisti, sia con il Ctt Nord per affrontare la situazione. Da questi incontri –continua Forte – sono emerse due questioni. Innanzitutto, una mappa delle linnee urbane (ma anche extraurbane) maggiormente a rischio, con riferimento anche agli orari in cui avvengono borseggi e altri comportamenti costituenti pericolo o comunque che intralciano il servizio.

In secondo luogo la volontà della presidenza di Ctt nord di definire azioni volte a garantire maggiori livelli di sicurezza ad autisti e passeggeri, anche attraverso l’utilizzo di tecnologie che consentano di allertare la centrale in caso di situazioni di insicurezza/pericolo o comunque di intralcio al servizio e una migliore organizzazione del servizio (sistema di accessi agli autobus, vigilanza e controlli, informazioni ai passeggeri). Con Prefettura-UTG di Pisa e le Forze dell’Ordine si è convenuto di attivare servizi di agenti in borghese sugli autobus, anche in riferimento alla mappa dei rischi sopra richiamata. Dato che il fenomeno – ha così concluso Forte – non riguarda solo i trasporti della città di Pisa ma anche le linnee extraurbane, la Prefettura si farà carico a breve di un incontro sia con l’Azienda sia con le rappresentanze dei lavoratori per definire puntualmente le azioni assunte e quelle da intraprendere, determinando così un modello d’ intervento congiunto tra Azienda e istituzioni preposte alla sicurezza”.

By