Sicurezza Stazione. Filo diretto Questura Confcommercio Pisa

PISA – Presidio dinamico delle forze di polizia e filo diretto con ConfcommercioPisa per la sicurezza della stazione.

E’ questo l’esito finale del tavolo tecnico indetto dalla Questura di Pisa e presieduto dal Questore dr Alberto Francini sulla sicurezza della stazione avvenuto lo scorso 23 maggio. Al tavolo erano rappresentate tutte le forze di polizia con la la partecipazione del vicario del questore Triolo, del vice-questore aggiunto Pizzimenti, del dirigente della Squadra Mobile Sverdigliozzi, del dirigente del Polfer D’Allestro, dell’ispettore superiore Boncori, del sottotenente dei Carabineri Pivotto, del tenente della Guardia di Finanza Romano, del tenente dell’Esercito Liuzzi, dell’ispettore della Polizia Municipale Campani. A rappresentare Confcommercio Pisa la presidente Federica Grassini, accompagnata dalla referente sindacale Donatella Fontanelli e dal responsabile comunicazione e stampa Alessio Giovarruscio.

Lo scopo di questo incontro” – ha spiegato il Questore Francini – “è stato quello di concordare modalità operative sulla zona della stazione, al fine di rivitalizzare la stessa zona e allontanare le forze degeneranti. Attualmente abbiamo già un sistema di sicurezza collaudato, con tutti i limiti di risorse che abbiamo come Polizia di Stato, ma siamo d’accordo con la proposta formulata da Confcommercio di rendere più dinamico il servizio di pattugliamento. Il servizio sarà rimodulato, ampliato l’orario e la metodologia dello stesso. Riteniamo inoltre di dover affidare questo servizio ad una persona che avrà il compito di coordinarlo. Allo stesso tempo, chiediamo alla Confcommercio che collabori con le forze di polizia, stabilendo diretto con la dirigente della Squadra Mobile”.

Soddisfatta dell’esito la presidente di ConfcommercioPisa Federica Grassini: “Apprezziamo la disponibilità dimostrata dal Questore e dal resto delle forze dell’ordine che hanno accolto la nostra richiesta non tanto di potenziare, quanto di rendere più dinamica ed efficace l’attuale presenza di forze dell’ordine. Si tratta di rendere la vita difficile ai malintenzionati che hanno scelto la stazione per i loro traffici illeciti. Da parte nostra confermiamo la massima disponibilità e come richiesto dal Questore abbiamo già designato un nostro referente che si interfaccerà direttamente con la squadra mobile per fornire segnalazioni e criticità in tempo reale. Da oggi, imprenditori, commercianti, cittadini possono contare ancora di più sulla nostra presenza in zona. Dopo l’organizzazione dei mercatini siamo davanti ad un altro concreto passo avanti nell’obiettivo di restituire la stazione alla città. E’ bene saperlo, noi andiamo avanti”.

By